Sistema irriguo Vallo di Diano, al via i lavori di realizzazione di impianti idrici tecnologicamente avanzati

0
110

Circa 6 milioni e 350 mila euro a disposizione del Consorzio di Bonifica Vallo di Diano Tanagro per la realizzazione di impianti idrici di ultima generazione e che consentiranno un notevole risparmio sia idrico che dei costi gestionali. Il presidente dell’ente consortile Beniamino Curcio annuncia la sottoscrizione del contratto con la ditta Marco Polo Appalti di Roccadaspide per effettuare le opere relative al progetto finanziato dal Ministero delle Politiche Agricole con fondi del PNRR.

“E’ il primo  investimento significativo – dichiara Curcio – che sarà realizzato nel Vallo di Diano con i fondi del PNRR. Dopo aver superato le ultime formalità burocratiche, che nel nostro Paese non accennano ad allentarsi neppure con il PNRR, siamo riusciti finalmente a procedere con la sottoscrizione del contratto. Tutto pronto, dunque per partire con l’attuazione di  un progetto di grande valenza, che consentirà un’evoluzione tecnologica del servizio irriguo consortile, garantendo  non solo maggiore efficienza nella gestione e funzionamento degli impianti ma soprattutto un utilizzo razionale della risorsa idrica, nell’ottica del risparmio e della riduzione degli sprechi”.

L’intervento, che riguarderà circa 4 mila ettari di terreni del comprensorio del Vallo di Diano, prevede alcune opere che riguardano la ripresa e la sistemazione delle vasche, opere di captazione delle sorgenti e impianti di sollevamento delle acque, sostituzione dei vecchi gruppi di consegna con gli idranti automatizzati  e istallazione di misuratori in rispetto della normativa vigente che prevede il pagamento del servizio irriguo sulla base di consumi reali. Nel progetto è prevista inoltre la realizzazione di un sistema di telecontrollo e videosorveglianza che permetterà di tenere sempre sotto controllo gli impianti e le varie strutture irrigue, di intervenire con la dovuta tempestività in caso di guasti, furti o malfunzionamenti e, al tempo stesso e di procedere al distacco immediato e da remoto delle utenze morose.  Tale sistema  sarà abbinato poi ad uno specifico  sistema satellitare per il controllo delle aree irrigate.

“Parliamo – sottolinea Beniamino Curcio – di un progetto tecnologicamente avanzato e che avrà riflessi positivi anche per le nostre aziende agricole che saranno incentivate ad introdurre sistemi irrigui aziendali più efficienti e più sostenibili. Abbiamo infatti previsto di coinvolgere alcune aziende locali in una INIZIATIVA PILOTA finalizzata a sviluppare servizi di supporto e assistenza all’irrigazione. L’intento – prosegue Curcio – è quello di creare una piattaforma informatica tipo IRRISAT che, elaborando immagini satellitari, dati meteorologici e informazioni  aziendali, sia in grado di restituire all’agricoltore che aderisce una sorta di CONSIGLIO IRRIGUO su “quando” e “quanto” irrigare, con evidenti vantaggi  economici per il  risparmio energetico e della stessa risorsa idrica”.

Un importante progetto che va ad aggiungersi alle numerose iniziative su cui il Consorzio di Bonifica Vallo di Diano Tanagro sta lavorando al fine di migliorare il sistema delle irrigazioni e superare le difficoltà a cui il settore agricolo in particolare deve far fronte visti i cambiamenti climatici che si stanno registrando tra alluvioni e siccità.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here