Sicurezza stradale, “tolleranza zero” con il nuovo Codice della strada

0
116

18 articoli per garantire una maggiore sicurezza. Il nuovo Codice della Strada è stato varato ieri dal Consiglio dei ministri, fortemente voluto dal ministro delle Infrastrutture Matteo Salvini per ridurre incidenti e morti in strada che sono oltre 200 dall’inizio anno (come riporta ILMattino).

Stretta sui neopatentati e tolleranza zero per chi guida ubriaco o drogato.

A chi inizia a guidare sono vietate per i primi 3 anni auto di grossa cilindrata; a chi è recidivo all’uso di alcool o droga o commette reati gravi, come omicidio stradale e fuga, sarà sospesa la patente per 30 anni; c’è la sospensione della patente per 15 giorni per chi usa il telefonino alla guida; è previsto lo stop alla sosta selvaggia dei monopattini per i quali c’è l’obbligo del casco, sarà necessaria una mini-targa adesiva e l’assicurazione dei conducenti per responsabilità civile verso terzi. Ci sono anche nuove regole per le multe, partendo dalla riduzione delle attuali spese di notifica e c’è un bonus di due punti sulla patente ai ragazzi che frequentano corsi sulla sicurezza a scuola.

Parla di “tolleranza zero” Salvini, soprattutto per chi guida drogato o ubriaco. Se si è già stati condannati per aver guidato in stato di ebbrezza, è previsto tasso alcolemico zero per mettersi al volante, con obbligo di montare il dispositivo che impedisce la messa in moto in caso di positività all’alcol. E chi si mette al volante drogato sarà maggiormente punito: basterà essere positivi al test rapido per la sospensione di 3 anni della patente.

C’è poi un’altra novità e riguarda gli autovelox e la relativa segnaletica che saranno uguali in tutta Italia per evitare truffe e contestazioni.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here