Scuola Viva: 55mila euro all’IIS “Sacco” di sant’Arsenio. Laboratori aperti a studenti e diplomati

0
16

{vimeo}249376901{/vimeo}

È stato pubblicato sul BURC n.92/2017 l’Elenco degli Istituti le cui proposte progettuali sono state ammesse a finanziamento per il “Programma Scuola Viva” – II annualità”, a valere sulle risorse del POR Campania FSE 2014-2020 – Asse III – Obiettivo specifico 12 – Azione 10.1.1 per un importo complessivo di € 22milioni 598.737,47. Gli Istituti potranno integrare la documentazione per chiarire eventuali errori materiali, anche con riferimento ai piani finanziari e la proposta progettuale completa di firma digitale, in sede di sottoscrizione dell’atto di concessione da formalizzare entro e non oltre il termine di sette giorni dalla data di inoltro della richiesta da parte degli uffici regionali. Le attività dovranno concludersi non prima dell’ultima settimana di giugno 2018 e non oltre il 30 settembre prossimo. Tra gli istituti in provincia di Salerno l’IIS Sacco di sant’Arsenio ha ottenuto 55mila euro per la II annualità. Un lavoro sinergico e capillare condotto con professionalità dalla dirigente Rosaria Murano, dal vicario Biagio De Luca e dalla segreteria. “Da febbraio a luglio al pomeriggio saranno avviati: il laboratorio di lingua inglese, il laboratorio del settore enogastronomico: marketing territoriale, l’orientamento al lavoro, l’orientamento all’avvio di impresa, il corso da barman, il corso di cucina: dieta mediterranea – spiega De Luca –questi ultimi due sono aperti anche a chi è già in possesso di un diploma”. Inoltre per la scuola diretta dalla professoressa Rosaria Murano è stato già approvato il Pon sulle inclusioni mentre due Pon sono stati valutati positivamente e cioè quello relativo all’alternanza scuola lavoro e quello sull’orientamento. In pratica, la scuola, in un’ottica sempre più globale si apre sempre di più al territorio e il programma Scuola Viva si inserisce proprio in questa mission perché guarda all’esterno, tiene conto di almeno quindici allievi per ogni laboratorio ma anche di tutti gli altri che sono già diplomati e che intendono parteciparvi.

Antonella Citro

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here