Sassano, ultimatum dell’Autorità Nazionale Anticorruzione per la trasparenza del sito istituzionale

0
39

{vimeo}80546946{/vimeo}

Il comune di Sassano ha tempo fino al prossimo 30 Novembre per rendere effettivamente “trasparente” il proprio sito istituzionale ed adeguarlo alle norme previste dal Decreto Legislativo n° 33 del 2013. E’ questo il senso del vero e proprio ultimatum inviato dall’Autorità Nazionale Anticorruzione – CIVIT al sindaco Tommaso Pellegrino, un documento ufficiale datato 11 Novembre che diffida il Comune di Sassano invitandolo tra le altre cose a “…provvedere al tempestivo adeguamento della sezione “Amministrazione trasparente” del sito istituzionale”. Il sito è stato esaminato dalla commissione lo scorso mese di Ottobre, su segnalazione del cittadino sassanese Nicola Trotta, che ne aveva manifestato l’incompletezza ed il macato aggiornamento, in particolare proprio per quanto riguarda la sezione “amministrazione trasparente”, ed omissioni in ordine alla pubblicazione sui dati su contratti e consulenze. “Dalla verifica sommaria effettuata dalla struttura di questa commissione in data 9 Ottobre –si legge nel documento inviato dall’Autorità Nazionale Anticorruzione al sindaco Pellegrino- la pubblicazione dei suddetti dati risulta in effetti carente e, in alcuni casi, assente”. La CIVIT sottolinea che le disposizioni in materia di trasparenza contenute nel decreto legislativo 33 del 2013 sono immediatamente precettive, e dunque vanno applicate senza se e senza ma, chiedendo all’amministrazione sassanese di fornire entro il prossimo 30 Novembre notizie in merito alla pubblicazione dei dati in oggetto. Ma non solo: alla persona che, presso il comune di Sassano, svolge le funzioni di Responsabile della Trasparenza, viene intimato di “esercitare le funzioni di controllo previste nel medesimo decreto”. L’Autorità Nazionale Anticorruzione fa presente al sindaco Pellegrino che, oltre alle specifiche responsabilità in merito del Responsabile alla Trasparenza, laddove l’amministrazione comunale di Sassano “non provveda a fornire i chiarimenti richiesti”, l’Autorità stessa si riserva di esercitare i poteri anche di ordinanza attribuiti dalla legge n° 190 del 2012 e dal decreto legislativo 33 del 2013. Infine l’Autorità sottolinea che sul sito web del Comune di Sassano non risulta la nomina del Responsabile della Trasparenza e del Responsabile della Prevenzione della Corruzione. Anche in questo caso l’Autorità Nazionale Anticorruzione invita l’ente comunale a provvedere tempestivamente dandone comunicazione alla CIVIT secondo la procedura prevista allo scopo sul sito web www.civit.it, qualora non sia stato fatto nel frattempo. 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here