Sassano, l’amministrazione comunale ricorre al TAR contro la nomina del Commissario ad Acta

0
3

tar

Presentato ricorso contro la nomina del commissario ad acta per l’adozione dei regolamento di partecipazione civica al Comune di Sassano. Come annunciato, il sindaco e l’amministrazione comunale difesi dall’Avvocato Nicola Senatore insieme al presidente della Regione Campania De Luca hanno proposto ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale sezione di Salerno contro la nomina del commissario ad acta.

Con il ricorso infatti, i proponenti chiedono l’annullamento del decreto di nomina di Marialuigi Vitagliano a Commissario ad Acta effettuata dal difensore civico regionale Giuseppe Fortunato che ha deliberato un nuovo regolamento comunale sulla partecipazione annullando quello approvato dal consiglio comunale.

“Entrambi i ricorrenti – fanno sapere da comune – considerano l’incarico al Commissario ad acta un atto gravemente lesivo delle prerogative costituzionali, oltre che dell’autonomia istituzionale del Comune di Sassano.

Il Difensore Civico Regionale, infatti, – spiegano – è un organo con limitati compiti di segnalazione di disfunzioni amministrative, al quale non può essere attribuita la responsabilità di misure sostitutive che incidano in modo diretto e gravoso sull’autonomia costituzionalmente garantita ai Comuni. Infine, l’atto è considerato illegittimo poiché, secondo la legge regionale, in tali casi per il difensore civico vi è l’obbligo del coinvolgimento normativo del Presidente della Regione Campania”.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here