Sassano, una camelia e una stele per ricordare Rossella Boniello a Caiazzano

0
128

È stata una mattinata di vera emozione e commozione ieri a Caiazzano di Sassano dove, presso la Chiesa di San Gaetano, è stata celebrata una Santa Messa officiata da Don Francesco Morena  in ricordo della giovane Rossella Boniello, deceduta prematuramente lo scorso febbraio e che, da sempre, ha rappresentato il simbolo dell’unione di una comunità restata affranta dalla sua scomparsa ma che resta unita nel suo ricordo.

La comunità intera, infatti, nella mattinata di ieri, ha voluto sancire la costante presenza di Rossella come membro della comunità attraverso la messa a dimora, nel piazzale antistante la Chiesa di una Camelia in uno spazio interamente dedicato alla giovane di Caiazzano deceduta nella notte tra il 2 e 3 febbraio scorsi,  di un albero di Camelia, circondato da piante in fiore e con una stele (roccia) commemorativa su cui sono è stato inciso il nome della dolce Rossella insieme alle date di apposizione del monumento e della messa a dimora dell’albero.

Nella mattinata di ieri, alle ore 10,00, la comunità di Caiazzano in parte afferente al comune di Padula ed in parte al Comune di Sassano, si è ritrovata insieme per ricordare la dolce Rossella, parte integrante del gruppo che, ogni anno, si ritrova per l’organizzazione della nota Festa del Caciocavallo Sassanese e di cui, anche Rossella Boniello, era attenta operatrice. La sua prematura scomparsa ha lasciato quanti hanno avuto l’onore e il piacere di conoscerla, ammutoliti e svuotati di un elemento essenziale. Un affetto profondo verso la giovane e la sua famiglia, i genitori Arcangela e Franco ed il fratello Alessandro, che è stato dimostrato con l’ampia partecipazione alla santa messa ma anche con un omaggio speciale che la comunità di Caiazzano ha voluto riservare a Rossella affinché sia sempre presente nelle iniziative che il gruppo porta avanti sia come Associazione I Ragazzi di Caiazzano e sia come comitato festa di San Gaetano.

Dopo la Santa Messa, infatti alla presenza anche del Sindaco Domenico Rubino, è stato posto a dimora l’albero di Camelia e la copertura della roccia commemorativa successivamente benedette dal parroco Don Francesco. La cerimonia è poi proseguita con il lancio dei palloncini che è stato effettuato dal fratello di Rossella Alessandro con la comunità intera ad ammirare il volo di palloncini rosa e bianco verso il cielo. Parole di commozione sono state espresse dal padre della giovane, Franco Boniello, che ha parlato a nome anche della moglie e del figlio, ringraziando l’intera comunità per la vicinanza e per l’affetto dimostrato verso la loro figlia dall’intera comunità

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here