Sassano, crolla il muro portante di una strada del centro storico. Evacuate due famiglie

0
306

La fragilità di un territorio si misura al momento delle prime piogge e, soprattutto, quando ci si rende conto che, dopo un lungo periodo di siccità, è stato sufficiente un giorno di pioggia per far si che, un muro portante presente in un centro storico crollasse provocando tanta paura. Nella mattinata di ieri, domenica 25 febbraio, un forte boato ha disturbato la dolce quiete mattutina della domenica a Sassano.

Un rumore acuto che è stato generato dall’improvviso ma non del tutto inatteso, crollo di un muro portante che ha messo seriamente in pericolo l’incolumità di due famiglie che abitano nelle case a ridosso del muro oltre che le persone che solitamente percorrono l’arteria stradale. Il crollo si è verificato in pieno centro storico e precisamente in Via Adua, vicina alle storiche fontanelle. Tanta la paura per le famiglie del posto e che vivono nelle adiacenze del crollo visto il gran rumore avvertito che, oltre al cedimento del muro portante, hanno dovuto fare i conti anche con il crollo di un gran quantitativo di terreno giunto fino alle porte delle abitazioni dell’area interessata, ostruendone di conseguenza l’uscita.

Immediatamente è stato lanciato l’allarme e sono stati allertati i vigili del fuoco del distaccamento di Sala Consilina che, giunti sul posto, hanno provveduto a liberare le persone rimaste intrappolate nelle abitazioni a causa del crollo e ad evacuare le case più a rischio dato che, secondo una rapida verifica, è emerso che la stabilità del muro fosse del tutto compromessa e, pertanto, il rischio di ulteriori crolli era evidente. Da qui la decisione assunta dal sindaco di Sassano Domenico Rubino che, attraverso ordinanza sindacale ha disposto, con carattere di necessità e urgenza, l’immediato sgombero da parte di due famiglie, delle loro abitazioni oltre che la chiusura di Via Adua che, proprio a causa del rischio di ulteriori crolli, potrebbe rappresentare un pericolo per quanti attraversano l’arteria.

Una decisione che, secondo quanto riportato nel documento a firma del primo cittadino, è stata assunta, oltre che epr il cedimento di parte del muro di recinzione presente su Via Adua, anche per la presenza di un’altra porzione di muro che risulta in bilico e che potrebbe dunque portare ad un ulteriore crollo verso le abitazioni. Da qui la decisione di emettere l’ordinanza al fine di, come si legge nel documento: “evitare l’esposizione ad ulteriore rischio e per tutelare l’incolumità degli abitanti degli edifici prospicienti il crollo”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here