Sapri, al via il progetto di sensibilizzazione contro le truffe.

0
107

Il contrasto alle truffe che vedono spesso vittime gli anziani ma anche i più giovani, parte dalle scuole con i Carabinieri della Compagnia di Sapri, al comando del Capitano Francesco Fedocci che, da sabato scorso, hanno dato il via ad un’azione di informazione e prevenzione nelle scuole, puntando quindi sull’attenzione dei più piccoli e sulla loro capacità di essere valido veicolo di sani comportamenti con gli adulti.

I carabinieri, sabato scorso 15 aprile, hanno incontrato gli alunne degli istituti Dante Alighieri e Santa Crocedante Alighieri e Santa Croce. In questo percorso, avviato dai militari della compagnia saprese, in collaborazione con il Comune, l’Ates Associazione della Terza Età Spigolatrice e i due istituti scolastici comprensivi della cittadina, è quindi partito il progetto che si concluderà con una rappresentazione teatrale in programma il prossimo giugno e che vuole sensibilizzare l’intera comunità sul ruolo dei cittadini a contrasto del fenomeno delle truffe e dei raggiri.

Interessante l’intervento del Capitano Fedocci che, raccogliendo la piena attenzione degli studenti, grazie anche alla sua capacità di coinvolgimento, ha tracciato ed analizzato con gli studenti i vari aspetti del fenomeno in rapida diffusione e che vede spesso vittime gli anziani. Esempi come il finto operatore del servizio di energia elettrica, oppure guai per il figlio che necessita di un rapido intervento del familiare anziano, oppure le richieste di offerte per la parrocchia, con un rapido escursus anche sulle insidie che nasconde il web. Dai carabinieri p dunque arrivato l’invito ai ragazzi di non fidarsi e di essere attenti e vigili quando ci si trova al cospetto di una persona sconosciuta.

Nel corso dell’incontro è stata evidenziata l’importanza di contattare il numero di emergenza 112 in caso di ogni necessità, rinnovando l’invito a non esitare a contattare le forze di polizia per qualsiasi sospetto, soprattutto se avvicinati o contattati telefonicamente da persone che avanzano richieste di denaro o di oggetti preziosi. Nell’occasione, unitamente al sindaco di Sapri, Dott. Antonio GENTILE e alla responsabile dell’associazione A.T.E.S. diretta dall’insegnante Anna Maria CAMALDO, è stato presentato il progetto teatrale che metterà in scena una “commedia” sulla tematica delle truffe agli anziani, nell’ambito di un più ampio percorso di sensibilizzazione e formazione volto a tutelare le fasce più deboli.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here