Sanza, procedono spediti i lavori di messa in sicurezza della strada per il Cervati

0
157

I lavori di messa in sicurezza della strada per il Monte Cervati stanno proseguendo celermente – dicono soddisfatti dal Comune di Sanza –  Iniziati nell’aprile del 2022, sono eseguiti dalla RTI Costruzioni Generali Santangelo e Laganaro srl che stanno realizzando i 15 km circa di viabilità che porta alla vetta. Al momento si sta procedendo con la stabilizzazione del fondo sui cui è poggiato un tappetino finale in conglomerato ecologico in tinta armonica con l’ambiente circostante.

Un progetto importante che mira al rilancio turistico del massiccio del Cervati, meta scelta ogni anno da tanti amanti della natura e dell’escursionismo. L’obiettivo dell’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Vittorio Esposito è favorire l’accesso a questo patrimonio straordinario fatto di bellezze naturalistiche e paesaggistiche innanzitutto a coloro che non possono farlo in escursione a piedi, perché soggetti fragili o diversamente abili. Da sempre convinto del valore del Monte Cervati come volano di sviluppo il sindaco Esposito ha fortemente spinto per la realizzazione dell’opera che consentirà a chiunque di raggiungere la vetta, potendo così attrarre viaggiatori nel Borgo di Sanza e in tutto il Vallo di Diano.  È un’opera strategica di primaria importanza per l’intero comprensorio. La messa in sicurezza della strada porterà benefici importanti al sistema economico locale in termini di servizi turistici. Uno stimolo ulteriore per incentivare gli operatori locali ad investire sul futuro di questi luoghi.

Per i più scettici sull’utilità dell’opera e sull’impatto che potrebbe avere dal Comune sottolineano che: l’accesso alla vetta sarà gestito con un controllo elettronico ad accesso contingentato ed autorizzato, la tecnologia aiuterà ad impedire eventuali danneggiamenti della montagna, sarà possibile individuare chiunque percorrerà la strada verso la vetta anche perché nessuno potrà accedere con automezzi senza autorizzazione. E i varchi saranno controllati attraverso un sistema di videosorveglianza.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here