Sanza. Premiate le eccellenze locali con il Premio Mentes 2019

0
10

{vimeo}382013239{/vimeo}

Sabato scorso, 28 dicembre, presso la sala conferenze del Centro di Educazione Ambientale, in località Salemme a Sanza si è tenuta l’edizione 2019 del Premio Mentes. Alla presenza dell’Assessore al Turismo della Regione Campania, Corrado Matera, e del prof. Ferdinando Longobardi, docente presso l’Università L’Orientale di Napoli.

L’Amministrazione comunale di Sanza guidata da Vittorio Esposito ha dato il via all’iniziativa nel 2107 per dare valore e merito a quanti nelle loro opere si siano distinti sia dal punto di vista umano che culturale.

La serata, condotta dal giornalista Lorenzo Peluso ha visto premiata la famiglia Francesco Confuorto, sanzese di origine e titolare di un’impresa industriale, tra le più floride del Brasile (F. Confuorto Indústria e Comércio de Peças e Acessórios Ltda) con sede a San Paolo.

Come da tradizione è stato poi premiato lo studente che si è diplomato con il massimo dei voti, quest’anno Erika Pinto studentessa del Pomponio Leto di Teggiano. Oggi studia Scienze politiche a Roma e sogna la carriera diplomatica. E quella di sabato è stata anche occasione per celebrare il Maestro pasticcere Giuseppe Manilia, di origini sanzesi che ha omaggiato il folto pubblico con le sue recenti creazioni artistiche pensate per dare slancio e sviluppo al territorio del Cervati attraverso le sue essenze come la lavanda.

Per l’edizione 2019 il Premio Mentes si terrà in più occasioni, ha assegnato infatti anche due premi speciali le cui cerimonie di consegna avverranno nei mesi si febbraio e aprile: uno al giornalista inviato di Striscia la Notizia, Luca Abete, “per l’eccellente lavoro, l’abnegazione e l’impegno costante nel migliorare la società, sempre al servizio della gente e dei più deboli”. E uno al giornalista di Rai3, Rino Genovese, “per il suo grande lavoro di promozione dei piccoli borghi e delle tradizioni locali e delle eccellenze campane; il suo “Tg Itinerante” ha ospitato anche la comunità di Sanza”.

Rosa ROMANO

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here