Sanza, importante avvicendamento alla Scuola dell’Infanzia “Maria Josè”. Arrivata la nuova Superiora

0
101

Importante avvicendamento alla Scuola dell’Infanzia “Maria Josè” delle Suore Figlie di Nostra Signora al Monte Calvario a Sanza. Venerdì scorso è infatti arrivata nella cittadina guidata dal sindaco Vittorio Esposito la nuova Superiora della Scuola dell’Infanzia “Maria Josè”, suor Maria Regina.

Un arrivo importante a cui l’amministrazione comunale di Sanza ha partecipato esprimendo un saluto caloroso di benvenuto, non solo alla nuova Superiora, ma anche a suor Maria Filippina che sarà al fianco della nuova Superiora. Contestualmente l’amministrazione comunale di Sanza ha espresso un “grazie sincero” a suor Maria Fabrizia e a suor Maria Dulce, che negli ultimi anni sono state accanto ai piccoli della comunità lasciando un segno indelebile di bellezza e sensibilità. Un avvicendamento dunque per le suore della Scuola dell’Infanzia “Maria Josè” a Sanza, accompagnato dalla venuta della suora provinciale suor Maria Carmela per salutare la comunità e le famiglie. “Accogliamo felici la nuova superiora suor Maria Regina e suor Maria Filippina che accompagneranno i bambini della scuola dell’infanzia comunale di Sanza nel loro percorso di crescita e di formazione educativa e spirituale – ha commentato l’assessore alle politiche sociali del Comune, Marianna Citera –. Sono giunte nella nostra comunità dove inizieranno il loro delicato e prezioso lavoro”.

L’altra bella novità riguarda suor Camela che ha assunto l’importante ruolo di Provinciale per le Suore Figlie di Nostra Signora al Monte Calvario. “Vive congratulazioni alla nostra cara suor Carmela per questo importante ruolo. Con affetto ricordiamo i tanti bei momenti vissuti a Sanza in sua presenza” ha commentato il sindaco Vittorio Esposito. Commossa suor Maria Fabrizia ha sottolineato l’affetto ricevuto in questi anni dalle famiglie e dalla comunità, soprattutto l’abbraccio a tutti i bambini e i genitori che si sono susseguiti in questi anni. “Sono grata – ha detto – di aver condiviso questo percorso nella comunità di Sanza”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here