Sanza. Il Monte Cervati prima cima italiana cardioprotetta, 10 giugno la donazione

0
12

{vimeo}271067058{/vimeo}

La cima del Monte Cervati, simbolo di fede e natura, a breve sarà la prima vetta cardioprotetta d’Italia. L’associazione SapieNza Onlus presieduta da Pasquale Citera, ha voluto investire in prevenzione ideando e organizzando, con il contributo della BCC di Buonabitacolo, un corso di formazione per l’uso del defibrillatore semiautomatico rivolto ai confratelli dell’Arciconfraternita Maria SS della Neve che opera presso il Santuario Mariano sulla cima del Monte Cervati in vista della donazione, in dotazione all’arciconfraternita, di un defibrillatore.

Mercoledì 30 maggio dalle ore 14,30 alle 19,30 presso il CEA prende il via il corso di BLS-D per acquisire la giusta competenza nell’utilizzo del defibrillatore destinato prevalentemente ai confratelli. Il corso anticipa  la donazione del defibrillatore all’arciconfraternita in programma il prossimo 10 giugno giorno di apertura del Santuario di Maria SS della Neve, alla presenza anche del Vescovo della Diocesi di Teggiano Policastro Mons. Antonio De Luca. A rendere possibile tutto ciò è stata la collaborazione con Vito Citera, imprenditore di Sanza che da anni vive in Trentino Alto Adige mantenendo però forte il legame e il senso di appartenenza con la sua terra natia. Con la presenza di un defibrillatore sul posto la vetta del Cervati potrà quindi offrire un’ulteriore garanzia di tutela della salute per i tanti turisti e fedeli che in estate raggiungono la cima più alta della Campania.

“Un gesto di grande generosità – ha commentato il Priore dell’Arciconfraternita, Antonio Laveglia – che rende il nostro Santuario, unico in Italia, cardioprotetto”. Le iscrizioni al corso di BLS-D per il rilascio del patentino, realizzato con il sostegno della BCC di Buonabitacolo, sono aperte “E’ doveroso da parte nostra – ha commentato il Consigliere alla sanità Antonio Citera – ringraziare la BCC di Buonabitacolo, sempre attenta e vicina alle nostre iniziative Siamo orgogliosi del primato di unica vetta italiana cardioprotetta, ponendoci ai vertici nazionali per prevenzione ed attenzione alle esigenze della popolazione e che è frutto di una collaborazione tra persone che amano la nostra terra e lavorano per renderla sempre più un luogo straordinario”.

Anna Maria Cava

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here