Sanza, finanziato il progetto per il miglioramento del sito di raccolta differenziata

0
110

In arrivo a Sanza oltre 464 mila euro di fondi finalizzati alla riqualificazione del sito destinato alla raccolta differenziata. Il Comune di Sanza rientra tra gli enti che hanno ottenuto il finanziamento dal Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica, nell’ambito della progettazione destinata al Miglioramento e alla meccanizzazione della rete di raccolta differenziata per i rifiuti urbani, nell’ambito della linea di intervento A.

La firma sul decreto è arrivata lo scorso 30 marzo e vede l’ente guidato dal sindaco Vittorio Esposito tra i beneficiari delle risorse che si è dunque visto approvato il progetto arrivato in graduatoria in posizione utile per la concessione del finanziamento. Un risultato apprezzato dal sindaco Esposito che manifestando la sua soddisfazione esprime anche i suoi ringraziamenti agli operai addetti alla raccolta differenziata per il lavoro che svolgono quotidianamente.

“Grazie a loro e  al loro prezioso ed attento lavoro quotidiano – sottolinea Vittorio Esposito – possiamo pregiarci di essere un paese pulito e curato, con un livello di differenziata ottimo. Tuttavia – continua – non dobbiamo assolutamente abbassare la guardia. E’ necessario migliorare e sforzarsi di fare sempre meglio, questo perché il modello di sviluppo che abbiamo immaginato e condiviso con i nostri concittadini ci fa puntare all’eccellenza ed a primeggiare in tema di accoglienza e qualità dei servizi offerti”. Il tema della tutela dell’ambiente una priorità per l’amministrazione Esposito.

Impegno sottolineato dal vice sindaco Toni Lettieri che, commentando il riconoscimento del finanziamento ricorda: “Un ulteriore tassello che si aggiunge al nostro progetto di riqualificazione del borgo di Sanza. L’attenzione massima verso l’ambiente ed il territorio ed anche la necessità di migliorare al massimo le condizioni operative del nostro sito di stoccaggio oggi trovano riscontro nell’importante progetto che ci consentirà di rendere efficiente e funzionale la rete di raccolta differenziata dei rifiuti urbani”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here