Sanza, al via LibrialBorgo. Alla prima serata protagonista “Ti serve uno bravo” di Luca Maurelli

0
97

Torna a Sanza l’appuntamento con LibrialBorgo, la rassegna letteraria di grande successo che vede protagonisti, nei vicoli del borgo, scrittori e giornalisti di profilo nazionale ed internazionale, impegnati in un confronto di lettura e critica con il vasto pubblico presente. Dopo il successo delle scorse edizioni, prende, dunque, il via l’estate letteraria sanzese con il primo appuntamento di LibrialBorgo 2023, previsto per sabato 8 luglio in piazza Guglielmo Marconi, dalle 20, con “Ti serve uno bravo. Manuale d’amore per pazienti di psicologi, psicoterapisti e strizzacervelli”, del giornalista e scrittore napoletano Luca Maurelli.

L’autore, che torna a Sanza dopo la partecipazione nel 2021, analizza le “trappole” e le possibilità inesplorate di una seduta dal terapista e viaggia con i racconti e con le suggestioni nelle stanze dove si consumano le sedute di psicoanalisi e psicoterapia, svelando aspetti umani, debolezze e retroscena del rapporto a due e scavando anche nelle diverse tipologie di approccio degli analisti, osservati e “diagnosticati” dal paziente stesso. La serata dell’8 luglio, in piazza Guglielmo Marconi, a Sanza, vedrà la partecipazione di diversi ospiti: l’Assessore alle politiche sociali del Comune di Sanza, Marianna Citera; l’Assistente Sociale, Mirella Carucci; Andrea Raguzzino, editore Jack Edizioni; Veronica Benincasa, psicologa; Vittorio Esposito, Sindaco di Sanza; e naturalmente l’autore, il giornalista Luca Maurelli. A moderare l’incontro sarà il giornalista Lorenzo Peluso. Introdurrà la serata la delegata alla Cultura del Comune di Sanza, Marisa Vitolo. Ad accompagnare l’appuntamento ci sarà anche il dolce suono dell’arpa, pizzicata dal Maestro Giuseppe Romano.

Tutto pronto dunque per l’avvio dell’edizione 2023 della rassegna culturale definita “di punta del programma di valorizzazione del borgo di Sanza – così ha affermato il sindaco Vittorio Esposito – un format apprezzato dai partecipanti, che sono cresciuti sempre più negli anni – ha detto – . Affidare la lettura di brani di un libro ai cittadini e poi favorire un dialogo tra gli ospiti e l’autore del testo, si è dimostrato essere una grande intuizione apprezzatissima dai nostri concittadini”, ha concluso il sindaco.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here