Sanza, a Librando sabato appuntamento con Luigi Ferraiuolo

0
8

{vimeo}350286076{/vimeo}

Il giornalista e redattore di Tv2000, Luigi Ferraiuolo, sarà il prossimo protagonista di Librando, la rassegna letteraria che sta allietando le serate estive a Sanza. “Don Peppe Diana e la caduta di Gomorra” il titolo del libro che sarà presentato sabato 27 luglio in piazza Plebiscito dalle 20.30, un racconto della caduta di Gomorra innescata dal martirio di don Giuseppe Diana. Ne discuteranno con l’autore l’assessore alle politiche sociali del Comune di Sanza, Marianna Citera, il sindaco Vittorio Esposito, il parroco don Giuseppe Spinelli ed il responsabile Caritas don Vincenzo Federico. Attesa la presenza anche del Vescovo della Diocesi di Teggiano-Policastro, Mons. Antonio De Luca.

A fornire gli spunti di riflessione sarà il giornalista Lorenzo Peluso. Un bel libro che mette al centro la vita ed il pensiero di don Peppe Diana che il 19 marzo 1994, fu assassinato dalla camorra. In quegli anni una piccola parte del Casertano era alle prese con la rivolta culturale e umana di una piccola fetta di resistenti che cominciavano a creare un mondo diverso con cooperative sociali di ragazzi disabili o disagiati o ex detenuti: realtà che poi sono diventate ristoranti o vere e proprie imprese. Un impegno che dopo venticinque anni comincia a diventare evidente e che si oppone al ritorno concreto della camorra, non solo nel Casertano ma nel resto d’Italia.

Un appuntamento dunque interessante sabato a Sanza, con Librando, e con un autorevole giornalista Luigi Ferraiuolo, diventato professionista al Corriere della Sera/Corriere del Mezzogiorno, autore di diversi altri volumi e vincitore del Premio «Giordano» per il miglior saggio ecclesiale italiano nel 2014. Ha inoltre realizzato tre docufilm, tra cui quello sulla profezia del ritorno a Pietrelcina dopo cento anni di San Pio, campione di ascolti su Tv2000.

Antonella D’ALTO

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here