Sant’Arsenio, Pronto il progetto di valorizzazione di Borgo Serrone

0
25

{vimeo}271243815{/vimeo}

Entrano nel vivo le iniziative di promozione turistica intorno all’antico Borgo Serrone su cui il sindaco Donato Pica e la sua amministrazione ha voluto investire in ottica di sviluppo del territorio. Dopo una serie di interventi per la riqualificazione degli ambienti del antico borgo santarsenese con il recupero, con fondi europei, di immobili di proprietà comunale ubicati nel Borgo Serrone, rispettando tutte le recenti normative ambientali ed antisismiche, oggi l’area è pronta per accogliere i turisti ipotizzando anche la destinazione a progetti di Housing sociale con gli alloggi da destinare a giovani, single, anziani, ecc. per far fronte anche all’emergenza abitativa e ricreare una deliziosa smart city.

Nei giorni scorsi il progetto dell’amministrazione Pica è stato presentato all’assemblea di Confcooperative Federabitazione Campania. Un progetto che punta a promuovere e far conoscere in chiave turistica il Borgo Serrone. Per far ciò l’amministrazione comunale ha realizzato un video promozionale che partendo dalla bellezza storica en naturale del borgo ha presentato anche l’interno delle strutture che recuperate e rese immediatamente fruibili con cucine, centri congressi, sale ristoranti, mini appartamenti abitabili già dotati di mobili e suppellettili e con balcone con vista sulla vallata, wi-fi, e utenze già attive. Inoltre, nella realizzazione dei lavori di recupero tanta attenzione è stata riservata nell’eliminazione delle barriere architettoniche rendendo l’abitato fruibile anche alle persone diversamente abili o con difficoltà motorie.

“Grazie alla disponibilità ed all’interesse del presidente di Confcooperative Federabitazione Campania, l’ingegner Antonio Gesummaria – spiega il sindaco di Sant’Arsenio Donato Pica – è allo studio un protocollo d’intesa molto interessante per le prospettive future del centro storico e, di riflesso, dell’intero paese. Innovare è la parola d’ordine. Insieme a Confcooperative – conclude Pica  – e con le risorse eventualmente disponibili in Regione Campania, sono allo studio anche forme di Housing Sociale per agevolare l’acquisto della prima casa”.

Anna Maria Cava

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here