Sant’Arsenio. Parte l’iniziativa “adotta un’aiuola”

0
9

{vimeo}365245159{/vimeo}

A Sant’Arsenio i cittadini possono candidarsi a essere protagonisti e responsabili in prima persona del decoro urbano.

Mancano i soldi per la qualificazione degli spazi verdi e il Comune ha fatto partire l’iniziativa di sponsorizzazione “adotta un’aiuola” per valorizzare il patrimonio ambientale cittadino. Non solo aiuole, ma possono essere adottati anche rotatorie, fioriere, spazi nei giardini e nei parchi.

I luoghi verdi disponibili sono stabiliti dall’ Amministrazione Comunale, al momento ha individuato: Via Mons. Sacco nel tratto tra l’Ospedale e l’ingresso del comune di San Pietro al Tanagro; Piazza Risorgimento; Parco giochi di Via San Rocco; Piazza Padri Domenicani; Ville comunali, centrali e monumento ai caduti; Rotatoria ex palombara; Tratto iniziale di via fosso del mulino.

Tutti i pollici verdi o gli amanti della natura, quindi singoli cittadini ma anche società, imprese, banche, negozi, chioschi, studi professionali, enti, associazioni, artigiani, condomini, possono chiedere in affidamento l’arredo e la manutenzione di un’area con contratto di sponsorizzazione.

Una volta assegnata, l’area e/o l’aiuola deve essere mantenuta, per due anni, secondo le regole stabilite quindi taglio del tappeto erboso ove presente; – eliminazione erbe infestanti; – pulizia da rifiuti vari; – abituale irrigazione; messa a dimora e sostituzione delle fioriture. È vietato l’uso di pesticidi e diserbanti ritenuti dannosi per l’ambiente. L’assegnatario può inoltre posizionare nell’area verde assegnata un cartello con il suo indirizzo o logo, oltre a quello del Comune.

L’iniziativa tesa ad incrementare il decoro urbano conservando e migliorando il verde pubblico, promuove al contempo la partecipazione attiva dei cittadini che, con alto senso civico, possono contribuire a migliorare la quantità e la qualità degli spazi pubblici, a sentirsene responsabili. È funzionale all’esigenza che il Comune ha di far fronte alla penuria di fondi ma si presenta come altamente educativa per la cittadinanza che viene chiamata direttamente a prendersi cura degli spazi pubblici del proprio paese.  

Rosa ROMANO

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here