Sant’Arsenio, all’IIS Sacco il percorso di “Contrasto alla Povertà ed Emergenza educativa”. Oggi si parla di Alimentazione

0
6

{vimeo}618874698{/vimeo}

Ha avuto inizio ieri con il coinvolgimento diretto dei giovani la due giorni ideata dall’Istituto d’Istruzione Superiore Sacco di Sant’Arsenio diretto dalla Preside Rosaria Murano e finalizzato a porre le basi per un futuro costruito su sani valori educativi e da sviluppo omogeneo del territorio. Una impegno che la preside Murano sta portando avanti sin dal suo arrivo sul territorio attraverso iniziative atte ad aprire nuovi orizzonti lavorativi per i giovani e cercando di trasmettere nuove idee a tutto il territorio.

Nel prosieguo di questo suo impegno è nata la due giorni di iniziative realizzata nell’ambito del percorso di “Contrasto alla Povertà e all’emergenza educativa” che ha preso il via ieri con un lungo pomeriggio di dialoghi e di approfondimenti legati al tema dello sport ma soprattutto al ruolo sociale ed educativo che riveste in particolare tra i giovani. Dopo una prima fase in cui i giovani si sono confrontati tra loro sul tema del ruolo sociale dello sport, stimolati da formatori dell’associazione Moby Dick, elaborando anche proposte per il rilancio dei servizi sportivi nel Vallo di Diano, nella serata si è tenuto un convegno che ha messo in risalto le eccellenze sportive del territorio alla presenza della testimonial d’eccezione Maria Marotta, arbitro internazionale. Il dibattito moderato dal giornalista Lorenzo Peluso, si è aperto con gli interventi ella dirigente scolastica Rosaria Murano e del sindaco Donato Pica.

A seguire si sono succeduti gli interventi referente del CONI Federica Mignoli e le due eccellenze del mondo sportivo proposte ai giovani: la storica compagine valdianese della pallavolo, l’Antares di Sala Consilina, rappresentata dal presidente Virginio Petrarca e l’arbitro internazionale di calcio, Maria Marotta, di San Giovanni a Piro, questi ultimi al termine dell’incontro hanno ricevuto il premio alla carriera. Oggi secondo ed ultimo appuntamento del progetto con in primo piano la salute da tutelare attraverso una sana e corretta alimentazione. Una serata questa che segue un altro progetto a cui si è dedicato l’istituto Sacco in collaborazione con la Comunità Montana Vallo di Diano nell’ambito del progetto di Strategia delle Aree Interne e destinato alla valorizzazione dei grani antichi.  Anche questa sera l’aula magna dell’Istituto Sacco accoglie importanti ospiti con cui intavolare un’ampia discussione sulla corretta alimentazione, sul ruolo che prodotti di qualità rivestono per la salute, sulle grandi potenzialità anche di sviluppo locale che i grani antichi e le coltivazioni tipiche locali possono rivestire per tutto il territorio.

Anna Maria CAVA

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here