Santa Marina: Class Action del comune contro la Consac. Arriva la replica del sindaco Fortunato al presidente Consac

0
15

fortunato ok

“Non c’è limite all’indecenza, io mi sarei aspettato un mea culpa da parte del presidente dell’Ente e delle scuse a tutti i cittadini dei paesi che hanno subito il disagio, in modo particolare a quelli di Santa Marina, a tutti coloro che non hanno visto erogato il servizio per diversi giorni e, in molte occasioni, hanno visto uscire dalle proprie tubature acqua non potabile, sporca e a volte anche salata. La cosa ancora più assurda è che nonostante il disservizio e il disagio subito per diversi mesi, arrivino ugualmente le bollette da pagare. Ancor più grave a mio parere poi è addossare la colpa al Comune della fatiscenza della rete idrica, la rete va adeguata e mantenuta dall’Ente che gestisce il servizio e per il quale viene pagato dai cittadini. Il Comune purtroppo non gestisce il servizio in maniera autonoma, anzi io mi auguro che in futuro possa farlo, di sicuro verrebbe amministrato in maniera adeguata e nel rispetto dei diritti dei cittadini, senza nessun disservizio e con una riduzione dei costi di oltre il 50%.  Per quanto riguarda poi cosa io personalmente ho fatta alla Regione Campania semplicemente parlano i fatti, ho fatto molto per i piccoli comuni e, per la prima volta nella storia della Regione Campania, tutti i comuni hanno visto finanziati i propri progetti, di qualsiasi colore politico fossero, compreso il Comune di cui il presidente della Consac è sindaco. Un impegno che intendo prendere con i miei elettori è quello di tutelare i cittadini da tutti gli Enti che distruggono e uccidono le nostre potenzialità, il nostro futuro”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here