San Valentino Torio, aggressione a un uomo marocchino: arrestate 5 persone

0
149

Nella giornata di oggi, 27 marzo, i Carabinieri della Stazione di San Valentino Torio, nell’ambito di un’attività investigativa diretta dalla Procura della Repubblica di Nocera Inferiore, hanno dato esecuzione a un’ordinanza applicativa della misura cautelare degli arresti domiciliari emessa dal GIP presso il Tribunale di Nocera Inferiore nei confronti di 5 persone, tutti di età compresa tra i 19 e i 52 anni, originari e/o residenti a San Valentino Torio.

Il provvedimento ha riconosciuto la sussistenza dei gravi indizi di colpevolezza acquisiti dalla Stazione Carabinieri di San Valentino Torio in relazione a un’aggressione avvenuta la notte del 29 gennaio scorso, in Piazza Santacroce nel Comune di San Valentino Torio, ai danni di un cittadino di origini marocchine. Gli arrestati, secondo la prospettazione accusatoria ritenuta fondata dal Giudice Cautelare, sono stati autori, unitamente ad altri complici in corso di identificazione, di un violento pestaggio di gruppo posto in essere mediante calci, pugni e minacce di morte. L’aggressione si è verificata allorquando la vittima, che si trovava in pubblica via, non riusciva a fornire informazioni utili a reperire un connazionale che i rei stavano cercando. Durante l’aggressione, secondo quanto deninciato dalla persona offesa e riscontrato dalle indagini dei Carabinieri, gli indagati si impossessavano di un capo di abbigliamento nonché del portafogli custodito in una tasca della vittima contenente i documenti personali e un assegno.

Secondo la ricostruzione investigativa effettuata attraverso l’acquisizione di registrazioni di impianti di video sorveglianza ed altri elementi di riscontro alla denuncia della vittima, gli autori, al momento sottoposti a indagini per i reati di rapina aggravata e lesioni personali aggravate, viaggiavano a bordo di due distinte autovetture e sarebbero stati coadiuvati da altri complici giunti a piedi sul luogo del fato.

La vittima, ricoverata nell’immediatezza presso l’Ospedale “Martiri di Villa Malta” di Sarno, ha riportato diverse fratture e altre lesioni traumatiche

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here