San Pietro al Tanagro, presentazione del “Portale Turismo” istituzionale ai bambini delle elementari

0
12

{vimeo}81191522{/vimeo}
Continuano a San Pietro al Tanagro le iniziative legate al nuovo “Portale Turismo” istituzionale, ed in particolare rivolte dall’Assessore al Turismo alla Cultura Antonio Pagliarulo ai più giovani. Una prima presentazione del progetto, svoltasi lo scorso anno, aveva interessato gli alunni delle scuole medie di Sant’Arsenio, San Pietro al Tanagro e San Rufo. Oggi presso l’Aula Magna delle Scuole Elementari di San Pietro al Tanagro, nell’ambito delle iniziative promosse a favore della formazione intellettuale e della conoscenza del territorio, il “Portale Turismo” e le iniziative collegate sono state presentate agli alunni delle scuole elementari, al fine di trasferire e sviluppare una migliore conoscenza della storia, della cultura e delle tradizioni del proprio paese. Per far conoscere al meglio ai piccoli studenti il “Portale Turismo”, presente sulla piattaforma www.sanpietroaltanagro.eu , l’incontro odierno ha visto la proiezione del video/documentario ” La Cipolla, tra Storia e Tradizioni”, oltre che la presentazione della nuova area tematica “sezione bambini” presente sul sito internet e quella di alcuni dei video/guida, sia nella versione in italiano che in inglese. Alla fine della presentazione è stato donato alla Scuola un Tablet 7 pollici, WiFi e con Schermo a colori che potrà essere impiegato al fine di iniziare il rapporto con la nuova tecnologia, vista anche l’ampia selezione di libri per bambini presente. Inoltre a tutti i bambini della terza, quarta e quinta classe è stato donato un pen- drive. “Si tratta di un’attività ideata per motivare i ragazzi su alcuni aspetti educativi che si ritengono di particolare rilevanza –sottolinea l’Assessore al Turismo e alla Cultura Antonio Pagliarulo- per l’educazione degli alunni quali cittadini del futuro. L’attenzione dell’iniziativa è finalizzata alla conoscenza, all’amore e alla cura del territorio –conclude Pagliarulo- e allo stesso tempo vuole far crescere il desiderio della lettura e ad insegnare agli alunni l’accesso e la maggior conoscenza degli strumenti informatici e multimediali”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here