San Pietro al Tanagro, domani un incontro sul tema della ricerca delle persone scomparse

0
7

{vimeo}332822974{/vimeo}

Un’importante giornata di studio sul tema delle problematiche relative alla ricerca delle persone scomparse è stata organizzata per domani, domenica 28 aprile, con la partecipazione di diversi esperti, a San Pietro al Tanagro. Appuntamento a partire dalle 10, presso l’aula consiliare del comune di San Pietro al Tanagro, con l’interessante Agorà Tematica dal titolo “Ricerca delle Persone Scomparse… come agire”.

L’evento è promosso dal Centro Servizi Volontariato Sodalis Salerno ed organizzato dalle associazioni FATA Onlus di San Pietro al Tanagro e Protezione Civile “Vallo di Diano” di Padula insieme con il COA di Sicignano, Centro Operativo Alburni Protezione Civile che si occupa di attività di prevenzione, assistenza e tutela della popolazione e dell’ambiente.

Nella prima parte della giornata di domani sono previsti tra gli altri gli interventi di eminenti rappresentati Istituzionali, delle Forze dell’Ordine, dei Vigili del Fuoco e della Protezione Civile Regionale. Fondamentale anche la seconda parte della giornata, nel corso della quale la Dottoressa Elga Marvelli, psicologa e criminologa forense di San Marino e specialista nelle tematiche delle Persone Scomparse, parlerà ai volontari di protezione civile presenti delle tecniche di definizione del profiling di una persona scomparsa.

Saranno dunque tracciate le linee guida da seguire nel caso si debbano cercare persone scomparse, allo scopo di fornire le specifiche tecniche per la predisposizione di un documento di pianificazione territoriale, finalizzato alla definizione dell’assetto organizzativo, dei ruoli operativi e delle attività connesse alle battute di ricerca. Si parte dall’individuazione dello scenario e dei rischi insistenti sul territorio, passando per la distinzione delle diverse tipologie di scomparsa, per arrivare all’individuazione delle competenze a livello territoriale e delle fasi operative, fino al rapporto con le famiglie degli scomparsi e con i media.

Antonella D’ALTO

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here