Salernitano. Nominati i 25 reggenti negli istituti scolastici senza preside

0
9

{vimeo}356384872{/vimeo}

I 25 Istituti scolatici acefali, tra normo e sottodimensionati, nel salernitano ovvero sprovvisti di un preside, in queste ore sono stati coperti con la nomina dei reggenti. Che dovranno gestire due o più scuole. L’annuncio è arrivato ieri dall’Ufficio scolastico regionale, retto Luisa Franzese.

Già dallo scorso luglio era stato completato l’elenco delle scuole che andavano a perdere l’autonomia per carenza di iscritti e che quindi necessitavano di un preside reggente. Nel salernitano a grandi linee sono sempre gli stessi e tra questi: l’IC di Sant’Arsenio dove arriva Antonella Vairo, Sala Consilina Visigliete in cui è riconfermata Patrizia Giovanna Pagano, Sala Consilina Camera dove ritorna Pietro Mandia, Teggiano di cui si occuperà Rosaria Murano anche quest’anno, così come sono state riconfermate le reggenti di Caggiano, Elvira Vittoria Boninfante, e Buonabitacolo, Antonietta Cantillo.

Il destino di queste scuole ormai da anni è quello di essere gestite da c.d. superpresidi che si prendono la responsabilità, oltre che della scuola in cui sono titolari, anche di altre. Per la maggior parte sono scuole cosiddette “anemiche”, sottodimensionate a causa dell’impoverimento delle iscrizioni che, di solito, si attestano sotto quota 600. Anche se di realtà piccole si tratta comunque di un sovraccarico di responsabilità tra doppi collegi, gare d’appalto e nomine di esperti. L’Ufficio scolastico regionale da tempo si dice intenzionato a trasformare le reggenze annuali in nomine di presidi stabili per assicurare anche un riferimento alla comunità scolastica. Neanche questa volta ci si è riusciti e quindi slitta ancora di un anno la cancellazione delle reggenze nel salernitano. 

Per quanto riguarda i neo-immessi in ruolo, che copriranno posti lasciati vacanti in seguito a trasferimenti e pensionamenti, novità all’Istituto Comprensivo di Polla dove arriva Loredana Cervelli e al Pomponio Leto di Teggiano con Maria D’Alessio.

Con l’ultimo tassello della nomina dei reggenti l’anno scolastico può finalmente cominciare con certezze e stabilità.

 

Rosa ROMANO

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here