Sala Consilina, al “Cicerone” i “Tableax vivants” delle studentesse per l’open day di storia dell’arte

0
262

Una bella iniziativa è stata realizzata dagli alunni del Liceo Classico “Marco Tullio Cicerone” di Sala Consilina, in occasione dell’open day di Storia dell’Arte, tenutosi la scorsa domenica. Alcune studentesse liceali hanno infatti interpretato dei “Tableax vivants”, ovvero, dei quadri viventi. Ne dà notizia l’Istituto precisando che con questa rappresentazione si è voluto dar vita alle opere degli artisti che hanno segnato la storia dell’arte ma, al contempo, si è voluto rendere omaggio all’arte come tesoro universale.

Ed ecco che sulla pagina facebook ufficiale della scuola sono state pubblicate le foto dei “Tableax vivants” realizzati dalle ragazze del Liceo, con la spiegazione delle varie interpretazioni realizzate con il supporto dei docenti Branda e Lunelli.

La studentessa Denisa Turica della 4B ha rappresentato la “Notte Stellata” (Van Gogh) che ha mostrato dipinta sul suo volto e il “Ritratto di Paolina Clelia Silvia Bondi” (V.M. Corcos); la studentessa Annalisa Sanseverino sempre della classe 4B si è esibita in “La Belle Ferroniere” (Leonardo); Lucia Tardugno della 5A ha realizzato la sua rappresentazione vivente della “Lady reading by a window” (T.B. Kennington); Aurora Paternoster della 3A ha invece messo in scena la “Dama col licorno” (Raffaello); la studentessa Jennifer Cestari sempre della 3A ha rappresentato la celeberrima  “Monnalisa” (Leonardo). Altre belle rappresentazioni di quadri viventi sono state realizzate dalla studentessa Marica Lopardo della 5B in “Annunciata” (Antonello da Messina); da Francesca Fiorini della classe 5A in “Lady Agnew of Locknaw” ( J. Singer Sargent); Federica Morra ancora di 5A si è esibita in “Jeanne Hébuterne” (A. Modigliani); Raffaella Castelluccio della 5B in “Dama con l’ermellino” (Leonardo); e Luciana Pisano della 3A in “Autoritratto” (F. Kahlo).

Una iniziativa originale con cui dunque gli studenti del Liceo “Cicerone” hanno voluto accogliere i partecipanti all’Open Day di Storia dell’Arte, rendendo omaggio all’arte come tesoro universale.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here