Sala C. – Teggiano, sede ODCEC. Per Gruppo Positivo: “Mancata visione d’insieme. Dov’è la Città Vallo?”

0
19

{vimeo}244638850{/vimeo}

La querelle legata al trasferimento della sede dell’Ordine dei dottori commercialisti ed esperti contabili di Sala Consilina sembrava essersi pacata, invece arriva ora l’intervento dei referenti di Gruppo Positivo che, riallacciandosi alla vicenda lega il tutto al tema Città Vallo e critica il comportamento delle amministrazioni di Teggiano e Sala Consilina che, secondo quanto riportano in una nota, avrebbero dimostrato una scarsa propensione alla cooperazione che, altrimenti, poteva essere vista come base importante da cui partire per un futuro unitario del Vallo di Diano.

Nicola Memoli del Gruppo Positivo ricorda come più volte, sono stati chiamati ad esprimersi sulla costituzione della Città Vallo. “Siamo tutti d’accordo – spiega Memoli – sull’utilità di avere una visione comune del futuro, di percorrere insieme la strada per raggiungerlo, di condividere le risorse per razionalizzarle, ma siamo poi coerenti con il nostro operato?”

Secondo il gruppo l’unità e la cooperazione sono evidenti se si tratta di richiedere finanziamenti, ma sui temi di rilevanza sovracomunale viene meno il principio della collaborazione.

L’esempio arriva seguendo la vicenda della sede dell’Ordine dei Dottori Commercialisti evidenziando come non si riesce ad avere una visione di insieme, “riducendo il tutto – scrivono – ad un spartizione della torta fine a se stessa, che porta con se polemiche sterili e divisioni. Se entrambi i comuni – sottolineano dal gruppo – hanno messo a disposizione degli spazi per i commercialisti, perché non gestire la situazione in ottica “Città Vallo” valutando le prospettive future di entrambi?

Se Teggiano – spiegano –  lavora per potenziare la sua capacità attrattiva incentrata sul patrimonio storico ed artistico, e Sala Consilina vanta, invece, una posizione geografica vantaggiosa e baricentrica che la rende sede ideale delle attività istituzionali, si poteva pensare di stabilire a Teggiano la sede di rappresentanza istituzionale dell’ordine, per promuovere nelle occasioni istituzionali la città di Teggiano le sue bellezze e facendo rete con le altre attrattive del territorio, mentre a Sala poteva essere fissata la sede operativa, funzionale per la posizione e per la presenza degli uffici dell’ agenzia delle entrate, dell’ INPS, dell’ INAIL e della camera di commercio.

Siamo convinti  – sottolineano da Gruppo Positivo – che pratiche di cooperazione sovracomunale andrebbero adottate anche per gestione del ciclo dei rifiuti, attuazione del microcredito, per il campus scolastico a Sala Consilina, per il controllo dello stato di aria ed acqua e per tutto quello che riguarda il nostro amato Vallo. La Città Vallo che noi auspichiamo – concludono – potrebbe nascere naturalmente se solo riconoscessimo meriti e limiti, valorizzando i primi e circoscrivendo i secondi”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here