Sala C., Socrates presenta il corso contro la dispersione scolastica

0
9

{vimeo}386223083{/vimeo}

Sta per entrare nel vivo il progetto promosso come ente di formazione sa SOCRATES con il contributo della Regione Campania finalizzato alla riduzione del fenomeno legato alla dispersione scolastica. Venerdì prossimo 24 gennaio, l’assessore regionale alla Formazione Chiara Marciani sarà a Sala Consilina, ospite del centro Socrates per dare ufficialmente il via al progetto che vede coinvolti istituzioni enti, associazioni e scuole.

Il programma di intervento prevede la realizzazione di percorsi didattici e di attività di orientamento e formazione presso le botteghe artigiane. Si tratta di un programma che vedrà l’ente formativo Socrates impegnato a seguire 15 ragazzi in un percorso da realizzare in collaborazione con le scuole attraverso due fasi che prevedono al formazione tradizionale seguendo i programmi scolastici e, in aggiunta, attività pratiche per fornire adeguate competenze con l’attività formativa da svolgere sul campo grazie alla collaborazione di aziende del territorio che hanno manifestato la disponibilità ad accogliere in loco i ragazzi e trasmettere loro competenze attraverso anche il diretto coinvolgimento nel lavoro con  attività laboratoriali da effettuare durante le ore riservate agli stage formativi come da progetto.  

Questo in sintesi il programma di intervento che sarà presentato nel dettaglio venerdì prossimo 24 gennaio alle ore 15,00 in un incontro in programma presso la sede dell’ente di formazione Socrates.

“Il progetto – fanno sapere gli organizzatori – non si sostituisce alla scuola pubblica, ma è complementare al sistema scolastico, un autentico modello di formazione del tutto innovativo, che combatte la dispersione scolastica puntando ad  avviare quindici  allievi verso il campo delle lavorazioni artistiche”.

Grazie alla Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa di Salerno, il progetto può vantare anche la partecipazione del Polo Produttivo Ceramico di Vietri.

“Una collaborazione importante e significativa per i ragazzi – continuano i responsabili del progetto – che potranno nutrirsi di una esperienza unica per loro, grazie al sistema ceramistico vietrese che è considerato tra i più pregiati esistenti”. Oltre al Polo Produttivo Ceramico di Vietri il progetto può vantare anche il sostegno di Europe Life, Tertium Millenium, quindi l’Ente Bilaterale Ebac, l’Agenzia per il lavoro Pform e dell’Istituto Pomponio Leto. Tutti enti che sosterranno i ragazzi in questo percorso “duale”: istruzione, attività laboratoriali,  orientamento

Anna Maria CAVA

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here