Sala C., scuola Cappuccini trasferita a Fonti. L’amministrazione: “Scelta precipitosa della DS”

0
161

Spostamento delle classi della scuola primaria Cappuccini presso l’edificio scolastico di Fonti. Una decisione assunta dalla Dirigente Scolastica Pagano, senza alcuna interlocuzione con l’amministrazione comunale.

A chiarire la posizione e a sottolineare come tale decisione non sia giustificabile è la stessa amministrazione salese con apposita nota stampa che accende i riflettori sul provvedimento varato dalla Preside e che vorrebbe accorpare il plesso di Cappuccini con il plesso di Fonti. Una scelta che, come chiarito nella nota dell’amministrazione comunale non è mai stata concordata e, di conseguenza avallata dalla stessa amministrazione annunciando che, la nota sarà condivisa con tutti i consiglieri attraverso apposita delibera consiliare al fine di raccogliere le posizioni di ciascun consigliere in merito alla decisione assunta dalla Preside.

Per l’amministrazione Cavallone trasferire le aule della scuola primaria Cappuccini nel plesso di Fonti, comporterebbe non poche difficoltà nella gestione degli spazi con rischio concreto di dover anche comportare difficoltà nella gestione degli spazi dedicati al servizio mensa. Il provvedimento della Dirigente Pagano sarebbe peraltro arrivato senza aver coinvolto nella decisione, non solo l’amministrazione ma anche le famiglie dei bambini che frequentano la scuola.

“Sicuramente – scrivono dall’amministrazione guidata dal Sindaco Francesco Cavallone – una decisione così improvvisa che interessa anche la distribuzione sul territorio comunale delle strutture scolastiche andava condivisa e concordata. Riteniamo doveroso informare la popolazione che attualmente il plesso di Cappuccini risulta attivo presso la piattaforma del Miur con il codice scuola SAEE89601X, motivazione per la quale invitiamo le famiglie interessate a iscrivere i propri figli presso la summenzionata scuola. Il provvedimento della Dirigente Scolastica – continuano – è quantomeno  precipitoso anche perché disciplina sulla distribuzione degli spazi scolastici a disposizione per l’anno 2024-2025 senza conoscere l’effettiva disponibilità degli stessi”.

Secondo l’amministrazione comunale anche definire una nuova allocazione per segreteria e dirigenza non sono possibili senza conoscere gli spazi a disposizione visto anche il nuovo Piano di Dimensionamento scolastico che ha accorpato l’istituto Camera al Viscigliete, considerato che, presso l’IC Camera sono in corso lavori programmati dalla Provincia e presto inizieranno anche lavori di efficientamento energetico.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here