Sala C., Presentato il progetto dell’amministrazione comunale “Benessere Giovani- Tutti in Sala”.

0
8

{vimeo}269823599{/vimeo}

Presentato ieri il progetto Benessere Giovani “Tutti in Sala” realizzato intorno al Polo Culturale Cappuccini, per renderlo punto di riferimento per i giovani e da cui partire per lo sviluppo economico del territorio consapevoli delle opportunità lavorative che l’arte in ogni sua forma può offrire.

Grazie al lavoro di Socrates e del suo responsabile Massimo Burzo, l’amministrazione comunale di Sala Consilina rappresentata ieri dal Sindaco Francesco Cavallone, dall’assessore alla cultura Gelsomina Lombardi e dal consigliere con delega alle politiche giovanili Elena Gallo, ha ottenuto il finanziamento dalla Regione Campania per la misura “Benessere Giovani – Organizziamoci” con il progetto “Tutti in Sala” che prevede corsi di formazione, stage, laboratori teatrali e artistici e tirocinio. Si parte con i corsi di Formazione in “Organizzazione di eventi” e di “Attore” curati dalla scuola di formazione Socrates

{vimeo}269820046{/vimeo}

Il progetto prosegue poi con i laboratori artistici curati dall’Associazione Teatro del Grillo rappresentato ieri da Domenico Colangelo, I Ragazzi di San Rocco rappresentati dal presidente Stefano Cava, l’Associazione Toko Film Festival con Alessandro Ferricelli. Tutti giovani artisti che, nel ringraziare l’amministrazione comunale e Massimo Burzo per l’opportunità hanno anche ideato iniziative progettuali di grande spessore per valorizzare tutto il territorio.

Il progetto prevede anche stage aziendali grazie all’Associazione Imprenditori Vallo di DianoUno Tv rappresentate dal presidente ed editore Valentino Di Brizzi, e Vall Service di Pierluigi Paciello,  che hanno elogiato il progetto. In particolare Di Brizzi ha voluto anche complimentarsi con i ragazzi delle associazioni per il coraggio dimostrato nel mettersi in gioco sul territorio e mettere le loro professionalità al servizio del territorio. Il progetto, così come articolato, consente di creare opportunità lavorative ma anche sviluppo economico come spiegato da Massimo Burzo

 

Anna Maria Cava

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here