Sala C., dolore per la morte dell’avvocato Maurizio De Tilla sostenitore del tribunale

0
19

{vimeo}246579493{/vimeo}

Dolore e sconcerto anche nel Vallo di Diano per la morte dell’avvocato napoletano Maurizio De Tilla. Aveva 76 anni ed era un decano della professione forense e indiscusso punto di riferimento per i colleghi. Lunga è stata la sua carriera. È stato anche presidente dell’Ordine a Napoli, presidente della Cassa nazionale di previdenza, numero uno Adepp (Associazione degli enti previdenziali privati e privatizzati), e poi successivamente dal 2013 era stato eletto al vertice dell’Associazione avvocati italiani e fino ad ora ha ricoperto la carica di presidente del Cup, il Comitato unitario delle professioni. Nel 2013, l’avvocato De Tilla, è intervenuto a più riprese sulla questione soppressione del tribunale di Sala Consilina. De Tilla, ol 20 aprile, è intervenuto anche ai microfoni di Pietro Cusati. Insomma per l’avvocato De Tilla la normativa era incostituzionale e si è schierato dalla parte del territorio del Vallo di Diano. De Tilla parlò di irragionevolezza della questione e del fatto che Sala Consilina avesse tutte le chance per essere considerato all’avanguardia, richiamò anche il ruolo della Basilicata.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here