Roscigno. Olio d’oliva per rivitalizzare il territorio, la Banca Monte Pruno c’è

0
18

{vimeo}249070203{/vimeo}

Uno dei prodotti caratterizzanti di Roscigno e dintorni è di certo l’olio d’oliva, intorno al quale si è creata una sinergia già da settembre scorso quando è stato presentato il progetto “Olioliva Roscigno” il cui obiettivo è produrre e commercializzare il prodotto di eccellenza locale, l’olio appunto, e insieme valorizzare il borgo antico di Roscigno. Proprio lì ieri c’è stato un momento di riflessione per dare concretezza all’idea e confermare la sinergia a favore del progetto tra la Pro loco Roscigno Vecchia, la Banca Monte Pruno, il Comune e i propulsori dell’iniziativa: Carmelo Lorenzo, Giovanni Stabile, Giuseppe e Giovanni Martino. “Finalmente a Roscigno fatti e non parole, in perfetta coerenza con l’azione dell’amministrazione guidata da Pino Palmieri – ha dichiarato il Direttore Michele Albanese – Si presenta – continua – un progetto concreto, non uno slogan. Tutti sono qui per dovere di riconoscenza e senso di responsabilità verso la nostra terra. Nell’ultimo incontro auspicavo la costruzione di una rete, oggi ci siamo. Donne, giovani, amici, Chiesa, Istituzioni dimostrano amore verso Roscigno. Felice – conclude – perché qui, grazie a loro, si parla di futuro. La nostra Banca per Roscigno c’è e ci sarà sempre”.Come si evince dalle parole del Direttore Albanese, al progetto non manca il supporto del Comune e del parroco Don Nicola Coiro oltre che di due professionisti: Giuseppe Peduto e Antonino Menella. L’obiettivo sarà coniugare la qualità di un prodotto all’unicità del territorio. Da ieri è partita la seconda fase per la creazione del borgo dell’olio contadino. Sono in corso studi e sperimentazioni per migliorare il prodotto finale. Una forma giuridica adatta di gestione andrà a completare la fase di lancio. “Grazie ai promotori per questa idea – ha dichiarato il Presidente della Pro loco Franco Palmieri – Creiamo qualcosa per il domani, per produrre un bene altamente qualificato. Siamo gente del fare”.

Rosa Romano

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here