Roscigno, nuovo Auditorium della Bcc Monte Pruno: intitolato al Presidente Albanese

0
154

La BCC Monte Pruno ha inaugurato il nuovo auditorium dedicandolo al compianto presidente Michele Albanese a 30 anni dalla sua scomparsa e a 50 anni dalla elezione a presidente dell’Istituto di credito. Una serata che è stata soprattutto incentrata sul ricordo dell’uomo e dell’impegno profuso per salvare l’allora Cassa Rurale ed Artigiana di Roscigno che era ormai prossima ad essere inglobata dalla consorella di Capaccio. La serata si è aperta dunque con il taglio del nastro e la conseguente scopertura della targa di intitolazione con la benedizione da parte del parroco di Roscigno Don Andrea. Una figura iconica per l’istituto di credito diretto oggi dal nipote Michele Albanese e che ha consentito, come lo stesso direttore ha sottolineato, di fare in modo che la BCC Monte Pruno esista e prosegua nel suo cammino.

Nel corso della serata sono stati ricordati i passi fatti dal compianto presidente. Passi che gli sono costati cari, sacrificando la sua famiglia e i suoi figli per poter far si che l’allora Cassa Rurale ed Artigiana di Roscigno, potesse continuare a godere della sua autonomia ampliando il numero di clienti e ponendo dunque le basi per la sua crescita ed una espansione tale da far conoscere in tutta Italia il nome del piccolo centro degli Alburni e del Monte Pruno, da cui ha preso poi il nome per volontà dello stesso presidente Albanese. Una serata di emozione e commozione che ha consentito anche alla moglie Rosetta Pagano e ai figli ed in particolare Virgilio Albanese che oggi ricopre il ruolo di Responsabile Commerciale per il Vallo di Diano della BCC Monte Pruno. Numerosi gli interventi che si sono succeduti nel corso della serata per ricordare il compianto presidente Michele Albanese a cui è stata anche dedicata la seconda edizione di un libro in cui è stato ancor meglio dettagliato l’impegno e la passione per la banca del presidente. Un libro che l’istituto di credito ha voluto donare a tutti i presenti per favorire la conoscenza dell’uomo che ha permesso alla BCC Monte Pruno di esistere e diventare grande e nel ricordo del quale il nipote oggi direttore generale Michele Albanese ha proseguito con lo stesso impegno e la stessa dedizione per far si che, i sacrifici dell’omonimo presidente, potessero continuare nel tempo a portare importanti frutti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here