Roma, la Banca Monte Pruno incontra l’Ente Nazionale per il Microcredito

0
5

{vimeo}216995463{/vimeo}

La Banca Monte Pruno attiva sempre più per intercettare iniziative anche di carattere nazionale che possano essere di aiuto e sostegno all’economia del territorio su cui opera. Ieri mattina il direttore generale Michele Albanese, accompagnato dal vicedirettore Area Mercato Antonio Pandolfo e dal Responsabile Area Crediti Alessandro Cataldi, è stato ospite dell’Ente Nazionale per il Microcredito per valutare eventuali opportunità di accordi in grado di sostenere giovani interessati ad investire sul territorio di competenza. L’idea della Banca Monte Pruno, però va oltre i giovani. Si punta infatti ad individuare opportunità e iniziative in grado di sostenere le famiglie che, in questa lunga e persistente crisi economica si ritrovano in una condizione di disagio economico che, peraltro, cercano in tutti i modi di nasconderlo. Così come l’interesse dell’istituto di credito diretto da Michele Albanese è anche quello di individuare forme di sostegno a categorie sociali svantaggiate, seppur meritevoli di sostegno perché in grado di fornire un contributo utile per lo sviluppo economico e culturale della società in cui vivono e operano. Presso gli uffici dell’Ente Nazionale per il Microcredito Il direttore Albanese e i suoi collaboratori Pandolofo e Cataldi hanno avuto modo di intavolare una discussione conoscitiva con il presidente dell’Ente On. Mario Baccini per valutare eventuali accordi da sottoscrivere tra Ente Nazionale e Banca, magari anche con il coinvolgimento di Federecasse. “L’operatività prevista dall’accordo – fa sapere il direttore generale Michele Albanese – sarà orientata al sostegno di iniziative volte ad una azione lotta alla povertà e l’accesso a forme di categorie sociali che ne sarebbero altrimenti escluse. Un accordo – continua Albanese – che potrebbe essere anche esteso agli enti locali interessati e che sono riferimento e rappresentanza delle comunità che potranno beneficiarne”

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here