Roma, gli studenti del “Pisacane” al Senato per l’ultima seduta della Legislatura

0
14

{vimeo}250452524{/vimeo}

Importantissima esperienza per gli studenti delle classi IV A e IV C del Liceo Scientifico Carlo Pisacane che ieri sono stati protagonisti della storia. Nel pomeriggio di ieri, infatti, si è conclusa, per il senato con la seduta delle ore 17,00, la 17esima legislatura e gli studenti del Pisacane erano in aula per assistere agli ultimi lavori sotto la guida del presidente Grasso. Partecipare ai lavori delle camere, diventa già di per se una grande esperienza umanistica per gli studenti degli istituti superiori perché si avvicinano alle attività politiche che, inevitabilmente, saranno parte fondamentale della loro vita da adulti, sia nel mondo del lavoro, che nel sociale e nella famiglia.

Gli studenti sono così riusciti ad essere protagonisti di una delle sedute più importanti delle legislature, peraltro in questo gennaio 2018, mese che segna anche il 70esimo anniversario dall’entrata in vigore della Costituzione Italiana. Emozionante poi il saluto del Presidente del Senato Grasso che ha visto gli allievi della Dirigente Scolastica Liliana Ferzola e i loro docenti ricevere gli applausi dei senatori al momento del saluto quando si sono alzati in piedi per ricevere l’omaggio dell’aula. Ricordi che resteranno indelebili e che la scuola ha voluto fargli vivere anche per responsabilizzarli ulteriormente su quello che sarà il loro ruolo fondante nella comunità dopo la scuola.

La richiesta di partecipare ad una seduta del Senato era già stata presentata di diversi mesi. Glio alunni della IV A e IV C del Liceo Scientifico Carlo Pisacane sono stati gli ultimi studenti di questa legislatura ed hanno così potuto assistere alla chiusura dei lavori che si riapriranno solo dopo le elezioni con la 18esima legislatura. L’istituto d’Istruzione diretto dal Liliana Ferzola si conferma, con questa iniziativa una scuola che punta ad una formazione completa dell’allievo superando sempre più quelli che sono i canoni didattici e cercando di regalare ai suoi studenti il maggior numero di esperienze possibili. 

Anna Maria Cava

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here