Ristori covid, il Vallo di Diano con il Distretto Commerciale primo per contributi riconosciuti alle imprese

0
209

La costituzione del Distretto diffuso del Commercio Area Interna Vallo di Diano ha portato il primo grande risultato per le aziende locali che, attraverso il distretto, hanno potuto partecipare al bando per la richiesta dei ristori per le perdite registrate durante il periodo covid. Una possibilità offerta solo per le aree aderenti ai distretti del commercio che, peraltro, vede il Vallo di Diano primeggiare per numero di domande accolte e quindi di contributi di cui saranno beneficiarie le piccole e medie imprese del comprensorio.

Sono infatti 73 le imprese che hanno ottenuto contributi a fondo perduto con riferimento agli anni di chiusura forzata causa Covid e che hanno potuto partecipare al bando per il riconoscimento dei ristori rientrando in un’area riconosciuta come distretto commerciale. Un numero elevato di imprese che potranno contare sui contributi nell’ambito della loro attività e che, peraltro, consente all’ente montano guidato da Francesco Cavallone, di raggiungere iil primo importante risultato con il nuovo soggetto costituito e che vede come ente capofiila proprio la Comunità Montana. Le imprese del Vallo di Diano, infatti, secondo i dati resi noti dalla Regione Campania, sono le prime in assoluto per numero di istanze accolte nella graduatoria pubblicata nel Burc, davanti addirittura al capoluogo di provincia salernitano, che ha registrato 1 domanda accolta in meno. Grande la soddisfazione espressa dall’’ente montano ed in particlare dal presidente Francesco Cavallone. 

“Avevamo capito subito le potenzialità dei Distretti Commerciali – ha sottolineato Cavallone diventando peraltro il primo e per molto tempo unico Ente territoriale pubblico a realizzare detta progettualità. Questi indennizzi sicuramente contribuiranno a sostenere il rilancio del commercio tradizionale di prossimità, in attesa di altri bandi cui solo i Distretti Commerciali potranno accedere”. Le risorse finanziarie complessive messe a disposizione dalla Regione erano pari a 5 milioni di euro. Le istanze validamente pervenute, 1329. Come detto, al primo posto con 73 istanze accolte c’è il Distretto Commerciale Diffuso Area Interna Vallo di Diano. Seguono Salernum a cura del Comune di Salerno con 72, Alto Sannio di Benevento con 55, il Distretto delle Streghe di Benevento con 54 e il Distretto La Città Stallare di Cava de Tirreni con 52.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here