Ripristino ex Tribunale di Sala C., per il Comitato Pro Ferrovia Vallo e Salerno ipotesi da scartare

0
12

{vimeo}99024103{/vimeo}
Nel Vallo di Diano questione tribunale e questione ferrovia continuano a seguire un percorso di stretta correlazione. Le vicende che hanno visto l’accorpamento dei Tribunale di Sala Consilina con quello di Lagonegro hanno riportato infatti alla ribalta la già nota questione della chiusura della tratta ferrata Sicignano Lagonegro. Negli ultimi giorni, con la venuta a Salerno del Ministro Orlando si continua ancor più a battersi per ottenere un correttivo nella riforma della geografia giudiziaria con la riapertura della struttura giudiziaria a Sala Consilina. Le proposte avanzate però, non sembrano trovare tutti d’accordo, ed in particolare non sembrano essere soddisfacenti per il comitato pro ferrovia. Si è molto parlato infatti, nei giorni scorsi, di proposte giunte sul tavolo della Commissione Ministeriale in merito ad un eventuale accorpamento con il tribunale di Vallo della Lucania, ipotesi che la stessa commissione al momento avrebbe scartato per la distanza tra i due presidi giudiziari. Nonostante ciò il Sindaco di Vallo della Lucania in occasione della visita del Ministro Orlando aveva riproposto l’idea. Un’ipotesi che per il comitato che si batte per la riattivazione della tratta ferrata sicignano lagonegro che va senza dubbio scartata. Dal comitato, infatti sottolineano con un pizzico di vena polemica, come il collegamento tra le due aree, non è sicuramente agevole. “Evidentemente – dichiarano – questi signori vivono su un altro pianeta, non conoscendo la carta geografica, con strade e linee ferroviarie dell’Italia Meridionale”. Per il comitato pro ferrovia, comunque, non è auspicabile neanche la proposta che vedrebbe la creazione di una sede distaccata a Sala Consilina del Tirbunale di Salerno con la Procura della Repubblica che resterebbe a Salerno e quindi, secondo il comitato, disagevole per i cittadini che si troverebbero a dover percorrere distanze maggiori rispetto agli attuali 38 km che separano il Vallo di Diano da Lagonegro. Questo Comitato – spiegano – ha chiesto, formalmente, dal SETTEMBRE 2013, alla Regione BASILICATA,di integrare il Contratto di Servizio con TRENITALIA, istituendo 5 CORSE VELOCI giornaliere di autobus,andata e ritorno, tra le stazioni di LAGONEGRO e BUCCINO, in coincidenza con i Treni Regionali da e per Potenza, con fermate alle stazioni di Montesano-Buonabitacolo,Sala Consilina e Polla. Concretamente chiediamo ai Sindaci del Vallo di Diano e di Pertosa, Petina, Caggiano, Auletta e Salvitelle,appartenenti al circondario dell’ex Tribunale di Sala Consilina, di appoggiare questa CONCRETA richiesta che può essere attuata in pochissimi giorni. Inoltre – proseguono i membri del comitato pro-ferrovia – chiediamo ai Sindaci di Sala Consilina e Montesano S/M di seguire l’esempio del Comune di Polla che ha chiesto ed ottenuto da RFI il comodato d’uso dell’edificio della stazione, per la fruizione da parte dei passeggeri del Servizio Sostitutivo di TRENITALIA. Richiesta già avanzata al Sindaco di Lagonegro.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here