Rifiuti. Anche Casalbuono, Pertosa e Teggiano aderiscono al Sub Ambito EcoDiano

0
8

{vimeo}361273971{/vimeo}

Nuove e recenti approvazionida parte dei Comuni valdianesi alla costituzione del Sub Ambito Distrettuale “EcoDiano”. Nescerà all’intero dell’ATO Salerno, per una gestione ottimale dei rifiuti a livello territorialee vede coinvolti 15 Enti (Atena Lucana, Buonabitacolo, Casalbuono, Monte San Giacomo, Montesano sulla Marcellana, Padula, Pertosa, Polla, Sala Consilina, San Pietro al Tanagro, San Rufo, Sant’Arsenio, Sanza, Sassano, Teggiano).

Di recente hanno deliberato Casalbuono, Pertosa e Teggiano. I primi ad aderire in piena estate furono Polla, Monte San Giacomo e Sant’Arsenio. Subito dopo la riunione di luglio tenutasi a Salerno, presso la sede della Provincia tra i Sindaci del Vallo di Diano, quasi tutti presenti e che ribadironoin quell’occasione la volontà di costituirsi in SAD,e il presidente dell’Ente d’Ambito Giovanni Coscia. Un incontro organizzato dal consigliere provinciale Giovanni Guzzo.

La costituzione di un Sub Ambito Distrettuale rappresenta – per i sindaci che convintamente vi stanno aderendo – una modalità per l’ottimale svolgimento dei servizi di gestione integrata dei rifiuti in un’ottica di ottimizzazione del ciclo e in vista della realizzazione, nell’ambito del comprensorio, di un impianto di compostaggio, dimensionato per le esigenze locali. È demandata poi alla Comunità Montana Vallo di Diano di procedere alla costituzione del nuovo organismo.

Vale la pena ricordare che il territorio regionale è ripartito in sette Ambiti territoriali ottimali (i c.d. ATO) tra cui quello di Salerno all’interno del quale oltre all’EcoDiano sta nascendo un altro SAD, il Piana del Sele – Porta del Cilento. Lo scorso agosto 14 Comuni(Eboli, Agropoli, Albanella, Altavilla Silentina, Capaccio-Paestum, Cicerale, Giungano, Laureana Cilento, Lustra, Ogliastro Cilento, Perdifumo, Prignano Cilento, Rutino e Torchiara) hanno sottoscritto un’intesa che va nella stessa direzione della decisone assunta dagli Enti valdianesi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here