Regione, per gli Enti locali ok all’utilizzo delle economie sui mutui contratti con Cassa Depositi e Prestiti

0
10

{vimeo}286148964{/vimeo}

“120 milioni per gli enti locali” ad annunciarlo nelle scorse ore il consigliere Franco Alfieri, capostaff del Presidente della Regione.

Con il maxiemendamento al Collegato alla Legge di Stabilità regionale 2018, approvato di recente, la Regione ha autorizzato l’utilizzo delle economie sui mutui contratti dagli enti locali con la Cassa Depositi e Prestiti liberando soldi che possono così essere investiti sul territorio.  

“La norma introdotta nel Collegato consente agli enti locali (quindi comuni, amministrazioni provinciali, comunità montane, etc.) – afferma Alfieri – di utilizzare circa 120 milioni di euro bloccati da un decennio. Si tratta, in pratica, di residui su mutui concessi dalla Cassa depositi e prestiti fino al 31 dicembre 2007. Ora – sostiene – i comuni della Campania, alle prese con enormi difficoltà finanziarie, potranno subito realizzare opere pubbliche di vitale importanza per le comunità locali”.

Per quanto riguarda il Salernitano, a disposizione degli enti c’è una somma di circa 26,2 milioni di euro. Di cui:

 

ATENA LUCANA   84.006,09euro                                                       

AULETTA  135.019, 08

BUONABITACOLO  97.013,13       

CAGGIANO  13.585,39       

CASALBUONO  16.282,73       

MONTE SAN GIACOMO  2.324,69        

MONTESANO SULLA MARCELLANA  158.640,32     

PADULA  210.240,72    

PERTOSA 34.953,60                                                                                

POLLA  81.154,53                                                            

SALA CONSILINA 11.668,38                                                              

SALVITELLE  211.250,67                                                                        

SAN PIETRO AL TANAGRO  549.550,95                                        

SAN RUFO  37.974.06                                                                           

SANT’ARSENIO   17.101,78                                                                

SANZA   109.455,66       

SASSANO  52.016,00                                                       

TEGGIANO  368.022,65                                                  

“Le economie, si legge nel testo approvato, possono essere utilizzate prioritariamente per ulteriori lavori afferenti ai progetti originari ovvero ad un nuovo progetto con finalità diverse ma comunque volti alla realizzazione di investimenti da concludersi entro tre anni dalla data di entrata in vigore della presente disposizione”.

Rosa ROMANO

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here