Regione Campania, al via la campagna ambientale “Ieri rifiuto, oggi risorsa”

0
18

{vimeo}249070230{/vimeo}

“Ieri Rifiuto, Oggi risorsa” è la campagna di informazione per la riduzione e la corretta separazione dei rifiuti ai sensi del piano regionale 2016/2020 che prevede zero nuovi termovalorizzatori e zero nuove discariche e punta tutto su incremento della raccolta differenziata e ciclo integrato con nuovi impianti di compostaggio. L’obiettivo è il raggiungimento del 65% di raccolta differenziata su base regionale che permetterà l’autosufficienza. Una campagna che viene vista con attenzione anche nel Vallo di Diano da tempo sensibile nei confronti del tema rifiuti. Le priorità del piano regionale sono l’incremento della raccolta differenziata fino al 65% da perseguirsi con il ricorso privilegiato a raccolte domiciliari; la promozione di centri di raccolta; l’implementazione di sistemi di incentivazione per gli utenti del servizio; la predisposizione di linee-guida per uniformare le raccolte sul territorio; la formazione e l’informazione degli utenti. Finanziamento e realizzazione di impianti di trattamento aerobico della frazione organica a servizio di consorzi di Comuni; identificazione di aree da riqualificare morfologicamente per realizzare siti di smaltimento della frazione umida tritovagliata a seguito di un processo di adeguata stabilizzazione nel rispetto delle disposizioni fissate nel 2003. La Regione Campania vuole rendere partecipi i cittadini in questa battaglia per l’ambiente, facendoli diventare protagonisti del ciclo integrato dei rifiuti. Così è stata promossa la campagna di comunicazione e di animazione territoriale per sensibilizzare sulla corretta gestione del rifiuto solido urbano. La campagna coinvolgerà anche gli istituti scolastici con incontri e manifestazioni. E per avvicinare i ragazzi alla raccolta differenziata e al riciclo dei rifiuti è stato ideato il contest “Campania Loves Differenziata” con il CONAI. 

Antonella Citro

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here