Provincia Salerno. Corte dei Conti: illegittima la nomina di Bruno Di Nesta

0
41

{vimeo}243285763{/vimeo}

Sarebbe illegittima la nomina di Bruno Di Nesta a Direttore Generale della Provincia di Salerno secondo la Procura regionale della Corte dei Conti. A spiegarlo in una nota stampa il Procuratore Generale, Michele Oricchio: “La Provincia di Salerno – si legge – in data 9 dicembre 2014, aveva conferito in modo illegittimo il citato incarico ad un libero professionista, contravvenendo a quanto disposto dalla normativa primaria vigente in materia ed ispirata alla riduzione della spesa pubblica nonché in violazione degli obiettivi previsti dal Patto di stabilità”.  La Procura della Corte dei Conti inoltre contesta a Di Nesta anche il possesso dei titoli necessari per assumere la carica. Secondo gli inquirenti il ruolo doveva e poteva essere assegnato ad una figura interna alla struttura burocratica preesistente presso la Provincia. Il danno ipotizzato si riferisce al periodo che va dal 9 dicembre 2014 fino al 30 agosto scorso e si aggira intorno ai 190mila euro (188mila e 986 euro) che è quanto corrisposto all’attuale Direttore Generale nel corso di questi anni. La vicenda non è conclusa, si attendono ora le controdeduzioni di Palazzo Sant’Agostino. L’indagine infatti ha portato alla notifica di inviti a dedurre per il Presidente Canfora, per l’allora responsabile dell’ufficio personale, Bellino, e per la dirigente del settore finanziario, Fronda. Il presidente della Provincia sembra – come riporta il quotidiano LaCittà – tenterà di dimostrare che l’attività di Di Nesta ha fatto risparmiare all’Ente circa 2 milioni di euro. Il riferimento sembra sia alla nuova organizzazione della pianta organica a cui Di Nesta ha lavorato in prima persona. Non manca la nota polemica: “Trovo allucinante – afferma Canfora – che si dia una notizia del genere attraverso un comunicato stampa. La vedo come una violazione della privacy. Sicuramente è il segno che è iniziata la campagna elettorale”.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here