Protesta degli edicolanti. Insegne accese di notte anche a Salerno e provincia

0
114

Da anni le edicole stanno attraversando una grave crisi che non ha nulla a che fare con la diffusione della pandemia ma, più che altro con la diffusione della tecnologia. Sono sempre meno le persone che si recano presso le edicole per acquistare quotidiani e riviste.

La Si.Na.G.I. Sindacato Nazionale Giornalai d’Italia ha dunque indetto un evento che si è svolto nella serata di ieri finalizzato a richiamare l’attenzione sulla crisi della carta stampata e degli edicolanti che, per la sigla sindacale, sono poco tutelati di fronte alla crisi del settore che si sta attraversando. Un tema che ha toccato da vicino anche Salerno e Provincia, come ad esempio a Cava de’ Tirreni dove si sono registrate varie adesioni all’iniziativa di carattere nazionale con gli edicolanti che, nella notte scorsa, hanno lasciato le luci delle insegne accese.

Un gesto simbolico per far luce sulla crisi che sta vivendo al carta stampata a cui si preferisce sempre più l’informazione on line. Una protesta che, come spiegato da uno degli edicolanti salernitani che hanno aderito all’iniziativa, vuole essere in particolare un grido d’allarme per attirare l’attenzione degli editori sul problema. Editori che stanno investendo sempre di più sulla promozione dell’informazione on line a discapito del cartaceo costringendo gli edicolanti ad abbassare le saracinesche.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here