Problema rifiuti a Teggiano: la denuncia di un cittadino su Facebook

0
19

{vimeo}250258260{/vimeo}

Problema rifiuti a Teggiano denunciati da un cittadino. Sul profilo Facebook di Antonio Mazza compare la richiesta esplicita ad un incontro con l’amministrazione comunale di Teggiano per discutere della questione e capire in che modo la stessa amministrazione Di Candia intenda operare. Il post mette in particolare in evidenza la questione legata alla sicurezza dei bambini. Antonio Mazza nel suo post, accompagnato da un video che, riprendendo una parte del discorso del Sindaco in Campagna elettorale legate agli impegni del gruppo Teggiano Europea, mostra il degrado in cui versa il territorio comunale e lo stato di abbandono delle infrastrutture presenti.

Il sig. Mazza, manifestando amore per il suo paese Teggiano e per suo figlio parla dei rifiuti abbandonati in maniera indiscriminata con incivili che lasciano nell’ambiente ogni tipo di oggetto e materiale, incuranti del male che si fa a se stessi e agli altri. Il cittadino teggianese apre il suo post sottolineando come non sia disposto a vivere in un paese, il suo paese, dove si legge “il degrado sociale avanza, dove le opere esistenti vengono deturpate mentre altre restano incomplete, dove – continua il post – ai margini di un parco giochi si trovano ogni genere di rifiuti e dove quasi tutte le strade e i fossati sono diventate discariche abusive autorizzate”.

Una denuncia che vuole essere in primis una richiesta di aiuto rivolta all’amministrazione comunale guidata da Michele Di Candia affinché davvero si possa parlare di Teggiano città europea dove poter vivere con tranquillità e dove poter crescere con serenità i propri figli. Antonio Mazza, nel suo post sottolinea di aver già in passato sollecitato interventi per cercare di individuare una soluzione alla problematica ma, secondo quanto riferisce, pare che i suoi appelli siano rimaste per gran parte inascoltati. Da qui il post in cui chiede un incontro pubblico con il sindaco e i membri della sua compagine amministrativa affinché spieghino le ragioni che impediscono interventi per il ripristino dei luoghi e per evitare che gli stessi possano nuovamente presentarsi come discariche a cielo aperto che provocano danno non soltanto all’ambiente ma anche alla salute delle persone che, amando la propria terra e il proprio paese, hanno deciso di restare e investire su di essa.

Antonio Mazza chiede l’incontro affinché, il primo cittadino teggianese, se impossibilitato ad intervenire per risolvere definitivamente la problematica, possa riferire in maniera esplicita che – si legge nel post su Facebook – “per salvaguardare la nostra salute, il benessere e il futuro dei nostri figli, dobbiamo, nostro malgrado abbandonare Teggiano e tutto quello che abbiamo costruito qui, come hanno fatto e stanno facendo tante altre persone costrette, e purtroppo rassegnate all’emigrazione”.

Anna Maria Cava

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here