Preso pregiudicato che ieri aveva tentato la rapina a Eboli

0
392
Bar e pasticcerie nel cuore del centro storico di Roma gestite da clan mafiosi palermitani. E' quanto accertato dai carabinieri del Ros nell'operazione, coordinata dalla Dda di Roma, che ha portato all'emissione di una ordinanza cautelare nei confronti di 11 persone, 15 gennaio 2021. In particolare i gruppi mafiosi hanno, negli anni, riciclato nella ristorazione ingenti somme di denaro per aprire locali nella zona di Testaccio e Trastevere. Le accuse sono di trasferimento fraudolento di valori, bancarotta fraudolenta, autoriciclaggio, reati commessi per agevolare l'associazione mafiosa "Cosa Nostra". ANSA/ ROS CARABINIERI +++ ANSA PROVIDES ACCESS TO THIS HANDOUT PHOTO TO BE USED SOLELY TO ILLUSTRATE NEWS REPORTING OR COMMENTARY ON THE FACTS OR EVENTS DEPICTED IN THIS IMAGE; NO ARCHIVING; NO LICENSING +++

I carabinieri della Compagnia di Eboli hanno identificato e denunciato in stato di libertà un 29enne del posto, con precedenti per stupefacenti, ritenuto il responsabile della tentata rapina di ieri mattina ai danni del negozio della catena Acqua&Sapone in Viale Amendola. Con il volto coperto e armato di un cacciavite, il 29enne è entrato nell’attività intimando ad una delle cassiere di consegnargli tutto il denaro contenuto nella cassa, graffiandola alle braccia con l’arnese quando la donna si è rifiutata. Il malvivente ha desistito dandosi a precipitosa fuga. Sotto choc, la cassiera è stata poi portata in ambulanza presso il locale ospedale per le cure del caso. Ma la fuga dell’uomo è durata poco, è stato individuato dai militari del NORM.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here