“Preoccupante compromissione dell’assistenza ai malati” la denuncia di Uil Fpl

0
130

L’Ospedale di Polla non vive una fase positiva, di “preoccupante compromissione dell’assistenza ai malati” parla la Uil Fpl Vallo di Diano in una nota a Asl e politici. Dall’ultima segnalazione, fatta lo scorso gennaio, nulla si è mosso e quindi tornano a denunciare che nel Vallo di Diano l’assistenza a chi ha bisogno di cure è a rischio.

“Ci dispiace segnalare – dicono il segretario aziendale Uil Fpl del P.O. di Polla Gianluca Viciconte e il coordinatore provinciale Uil Fpl Vito Sparano – che probabilmente la sanità della zona è poco sentita anche dai politici e dalla direzione strategica di questa ASL. Dobbiamo ancora una volta prendere atto che permangono difficoltà nel bacino di utenza che gravita intorno a questo presidio ospedaliero e zone limitrofe”

Sottolineano che dopo Oncologia la stessa sorte sembra toccare adesso al Reparto di Neurologia visto il pensionamento imminente dell’unica responsabile dell’Unità Operativa. “Di fatto – precisano – l’attività neurologica di cui il presidio dispone è quella che da anni è punto di riferimento anche della vicina Basilicata. C’è il rischio concreto che anche altre branche specialistiche si ritrovino in affanno per la grave e persistente carenza di organico, esposte ad un danno elevato, con la probabilità di non poter garantire più l’assistenza dovuta”.

Rimarcano “l’importanza di attivarsi in modo concreto, soprattutto per rispetto dei tanti pazienti che hanno bisogno di cure e l’importanza di far funzionare al meglio la sanità pubblica. Chiedono, in conclusione nella nota, di attivare urgentemente le previste procedure per dare dignità alla vasta popolazione del comprensorio. L’allarme lanciato dalla UIL FPL molteplici volte ormai è realtà”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here