Possesso e spaccio di banconote false, due persone denunciate a Sala Consilina

0
10

{vimeo}90218127{/vimeo}

alt

Nella serata di ieri, i militari della Stazione di Sala Consilina, coordinati dalla Compagnia Carabinieri, hanno denunciato due persone residenti a Sala Consilina per detenzione e spendita di banconote false. L’operazione e’ scattata dopo che negli ultimi giorni alcuni commercianti avevano segnalato la circolazione di alcune banconote false. Di qui i controlli dei Militari dell’Arma della Stazione salese, guidati dal luogotenente Cono Cimino, che hanno portato al fermo di un rumeno di 20 anni, che stava cercando di spendere, all’interno di un esercizio commerciale salese, due banconote del taglio di euro 50. Bloccato dai Carabinieri, all’uomo sono state sequestrati i due tagli. L’attivita’ info-investigativa e’ proseguita con la perquisizione domiciliare presso l’abitazione di un altro soggetto di 75 anni, al quale sono state sequestrate circa 300 monete da 1 bolivar, la valuta ufficiale della repubblica venezuelana. Su queste ultime monete sono in corso accertamenti per stabilirne l’autenticita’, ma va sottolineato –come evidenziato dai militari dell’Arma- che a causa dell’estrema somiglianza con la moneta di 1 euro negli ultimi tempi nel territorio valdianese sono stati diversi i casi nei quali i bolivar sono stati spacciati al posto degli euro. Facile confondere le due valute, soprattutto da parte dei più anziani e dei giovani, ed essere tratti in inganno. Da parte dei Carabinieri si raccomanda quindi la massima attenzione nell’utilizzo delle monete di piccolo taglio, come quelle da un euro, ma anche di tagli maggiori, come nel caso delle banconote da 50 euro sequestrate. Si tratta di banconote false di ottima fattura –sottolineano i militari dell’Arma di Sala Consilina- difficilmente riconoscibili anche al tatto, e nell’ultimo periodo sono stati diversi i casi segnalati. Per poter riconoscere le banconote false, oltre agli appositi apparecchi dei quali sono solitamente dotate le attività commerciali, si può concentrare la propria attenzione all’ologramma posizionato nel caso delle 50 euro in basso a destra, dal colore cangiante dal blu al viola. Nelle banconote false questo cambio di colore non viene replicato efficacemente, e dunque consente di riconoscere la valuta falsa.

alt

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here