Ponte Tanagro, quasi completato l’abbattimento. Resta il pessimismo tra la comunità locale divisa in due

0
661

Abbattuto il Ponte Tanagro in località Caiazzano ma resta ancora prevalente tra i cittadini il pessimismo. Dopo una lunga serie di polemiche e la cerimonia di apertura del cantiere avvenuta nel luglio scorso, si è dovuto attendere l’arrivo del nuovo anno per veder riapparire, sul Ponte Tanagro, gli operai della ditta incaricata all’abbattimento ed alla ricostruzione del Ponte, chiuso al traffico veicolare dall’ottobre 2021 a causa di rischi di cedimento per una inclinazione dell’elemento portante verticale per il sostegno della strada.

Anomalia che era stata riscontrata nel corso di un sopralluogo da parte dei tecnici della provincia e che aveva rilevato anche un lieve fuori piombo. Dal 2021, dunque, la principale arteria stradale che garantiva un rapido collegamento tra i comuni posti a sudovest del Vallo di Diano ed i comuni a sud est dove è presente anche l’uscita autostradale, risulta chiusa al traffico imponendo lunghi tragitti ai cittadini di Sassano e Monte San Giacomo, per raggiungere Padula, Montesano ed anche per immettersi sull’autostrada A2 del Mediterraneo. A ciò si aggiunge anche i disagio per i cittadini residenti in località Caiazzano che, pur appartenendo a due comuni diversi, si sentono parte di un unico centro e, dalla chiusura del ponte, sono invece divisi in due.

Fino a qualche settimana fa gli abitanti, pur nel disagio, avevano comunque la possibilità di sentirsi uniti, potendo attraversare il ponte a piedi. Ora però, dopo i lavori di abbattimento durati quasi due mesi, viene meno anche l’unica possibilità di comunicazione tra la parte est ed ovest di Caiazzano.

Non  trapela dunque eccessivo ottimismo tra la comunità colpita dal disagio della chiusura del ponte. I tempi fin qui attesi per vedere gli operai sul cantiere sono stati troppo lunghi, nonostante da più parti venivano sollecitati intereventi e assicurati tempi celeri per il completo rifacimento del ponte. Per la riapertura del Ponte sono stati stimati circa 6 mesi ossia il tempo necessario per l’abbattimento ed il rifacimento del ponte. Al momento, dunque ci sono voluti 2 mesi per l’abbattimento del ponte, complice anche il bel tempo. Ora si spera che, entro i prossimi 4 mesi, il nuovo ponte possa sorgere ed essere riaperto al traffico.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here