Polla, sabato 25 torna l’iniziativa rivolta ai nuovi nati “welcome on board”

0
104

A Polla, sabato 25 marzo alle ore 17,30, seconda edizione dell’iniziativa istituita lo scorso anno dall’amministrazione comunale guidata dal Sindaco Massimo Loviso per dare il benvenuto ai nuovi nati del 2022. Torna l’iniziativa “Welcome on Board”, fortemente voluta dall’assessore alla gentilezza Federica Mignoli che, lo scorso anno, ha deciso di riprendere un percorso già portato avanti negli anni precedenti ritenendolo di grande sostegno alle attività poste in essere per diffondere il valore della gentilezza e del rispetto.

Accogliere i nuovi nati rappresenta anche un importante aiuto per diffondere sempre più il senso di comunità e di condivisione dei momenti significativi di ciascun cittadino. Così come avviene in diversi altri comuni italiani, la Giornata della Gentilezza viene celebrata nei giorni immediatamente successivi all’arrivo della primavera e si lega sempre più spesso a festeggiare i bimbi nati all’interno della comunità come simbolo di rinascita e per lanciare uno sguardo di fiducia al futuro. Anche a Polla l’iniziativa che l’assessore Mignoli porta avanti si pone come obiettivo quello di regalare un momento di fiducia e di serenità all’intera comunità, attraverso lo sguardo delicato e puro dei bimbi appena nati.

Anche in questa seconda edizione protagonista sarà l’istallazione dell’Albero della Vita situato in Piazza Mons. Forte sulle cui foglie saranno riportati i nomi dei bambini nati nel 2022. La Cerimonia in programma nel pomeriggio di sabato 25 MARZO presso l’Aula Consiliare “Santa Chiara”, sarà ancora una volta finalizzata a infondere speranza per il futuro in un momento che resta delicato a causa delle difficoltà quotidiane che le famiglie devono affrontare.  “In questo momento così complesso – sottolineano dall’amministrazione comunale Loviso –  vogliamo dare il benvenuto ai bambini e, attraverso loro al nostro futuro con  lo scopo di alimentare il desiderio di rinascita, la forza della resilienza della comunità e i sentimenti di speranza di cui il nostro presente ha bisogno per ripartire”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here