Polla. Il comune vuole affidare l’immobile in via Fioritola per progetti nel terzo settore

0
11

{vimeo}259138375{/vimeo}

Lo scorso 6 febbraio con delibera di giunta il Comune di Polla ha aderito al protocollo d’intesa firmato in data 28/11/2017 tra Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, Agenzia nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata (Anbsc), Agenzia del Demanio e Associazione nazionale Comuni Italiani (Anci) con l’obiettivo di destinare agli enti del Terzo settore i beni immobili pubblici inutilizzati o confiscati alle mafie, da utilizzare esclusivamente per lo svolgimento delle attività di interesse generale previste dal codice del Terzo Settore. In quest’ottica l’amministrazione guidata dal sindaco Rocco Giuliano ha pubblicato l’avviso con il quale comunica la volontà di destinare a tale scopo l’edificio sito in via Fioritola, con annessa corte e giardino. L’immobile di 270 metri quadri a forma di “L” è composto da n. 2 rettangoli: il principale si estende dalla via Fioritola (lato sud) alla corte posteriore (lato nord) e si articola su n. 3 livelli: un piano sottostrada, piano terra e primo piano, oltre al sottotetto; il secondario ingombra la sola parte posteriore (lato nord) del comparto edilizio di appartenenza e si articola su n. 2 livelli: piano sottostrada e piano terra (riferiti alla via Fioritola). Come si legge nell’avviso la concessione dell’immobile terrà conto di alcuni criteri stabiliti dalla delibera del 6 febbraio. Inoltre la durata della concessione non sarà superiore ai 12 anni (salvo proroghe e potrà essere revocata anticipatamente) e non è previsto alcun canone a base di gara visto lo stato in cui versa l’immobile. Le domande dovranno essere protocollate entro il 16 marzo prossimo secondo lo schema previsto dall’avviso.

Giuseppe Opromolla

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here