Polla, ignoti svuotano gli estintori al campo sportivo. Il sindaco intensifica i controlli

0
80

Divieto assoluto di ingresso nel Campo Sportivo Antonio Medici di Polla a tutti coloro che non siano stati preventivamente autorizzati.

C’è un’ordinanza sindacale del primo cittadino, Massimo Loviso, per prevenire comportamenti scorretti e per tutelare lo svolgimento della pratica sportiva in sicurezza.

Si sono registrati – si legge nell’ordinanza – episodi di uso improprio delle attrezzature ed ingressi di persone non autorizzate. Sarebbero stati svuotati degli estintori negli spogliatoi da parte di ignoti e sono in corso indagini per risalire ai responsabili. Intanto c’è la necessità di garantire alle società di calcio e podistiche autorizzate a usare la struttura di poterlo fare in maniera sicura quindi occorre intensificare i controlli.

Il sindaco ha ordinato quindi il divieto assoluto di ingresso nel Campo Sportivo Antoni Medici e, di conseguenza, dell’uso delle attrezzature ed infrastrutture sportive a tutti coloro che non siano stati preventivamente autorizzati; di trasmettere al Comando di Polizia Locale l’elenco delle società sportive o dei singoli atleti autorizzati a fare uso dell’impianto con il calendario dei giorni e degli orari; alle società sportive autorizzate a non lasciare mai incustodito l’impianto, contattando l’incaricato comunale addetto alla chiusura al termine degli allenamenti e prima di lasciare l’impianto; al Comando di Polizia Locale di eseguire frequenti controlli. La validità del provvedimento è fino al 31 dicembre 2023, fatte salve ulteriori proroghe. Intanto avvisa i trasgressori dell’ordinanza che saranno puniti con una sanzione amministrativa pecuniaria da 25 a 500 euro o nei casi più gravi previsti dal Codice Penale con il deferimento all’Autorità Giudiziaria.

L’Amministrazione Loviso ha preso tale provvedimento a tutela della struttura, che è un bene pubblico e come tale va salvaguardato, ma soprattutto delle società e dei ragazzi autorizzati a utilizzare il campo perchè ci tiene a garantire la pratica dello sport e che sia svolta in sicurezza e tranquillità.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here