Polla, c’è  l’avviso per l’utilizzo della palestra nella scuola “E. De Amicis” in Via Campi

0
87

Il Comune di Polla ha emanato un avviso per l’utilizzo della palestra nella Scuola secondaria di primo grado “E. De amicis” per l’anno 2023. La scadenza per la partecipazione al bando – si legge – è fissata a martedì 28 febbraio.

Il Comune lo scorso 5 dicembre ha pensato di prevedere e disciplinare l’utilizzo delle palestre scolastiche e delle strutture sportive all’interno di plessi di proprietà del Comune in orario extra- scolastico con un apposito regolamento. 7 pagine, 11 articoli con cui si individuano e differenziano i soggetti titolati all’uso di spazi e attrezzature, le modalità ed i termini di richiesta e di assegnazione; si indicano le attività che possono essere svolte nelle strutture, le prescrizioni in materia di sicurezza, le responsabilità del concessionario.

Ora, con l’avviso pubblico, si apre alle associazioni o società sportive interessate l’utilizzo della palestra in via Campi. Le richieste da parte degli interessati, dovranno essere portate all’Ufficio Protocollo del Comune oppure inoltrate via PEC (protocollo.polla@asmepec.it). Nell’avviso è riportato l’elenco con tutta la documentazione da produrre e i dettagli circa le tariffe e la cauzione.

In caso di richieste coincidenti – spiegano – verrà data priorità: 1. alle attività sportive dedicate ai bambini dai 3 agli 8 anni, anche con disabilità adeguatamente certificate, appartenenti ad Associazioni o Società Sportive con sede legale a Polla; 2. alle attività sportive che non usufruiscono a Polla di altri spazi comunali; 3. alle Associazioni o Società Sportive con sede legale a Polla e con il maggior numero di iscritti residenti nel Comune, privilegiando le fasce di età più basse; infine 4. qualora ci fossero ulteriori disponibilità, le palestre possono essere concesse anche  Società ed Associazioni Sportive non aventi sede legale in Polla.

L’obiettivo dell’Amministrazione Loviso è concorrere alla promozione delle attività sportive, sociali ed aggregative; valorizzare tutte le forme associative sportive operanti sul territorio comunale; e ottenere un miglior rapporto costo/benefici sociali nella gestione ed utilizzo degli impianti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here