Polla. Caso Soget. Il Comune rottama le cartelle ma non le annulla

0
5

{vimeo}202194186{/vimeo}

E’ stato convocato per ieri in seduta straordinaria e urgente il Consiglio Comunale a Polla dal sindaco Rocco Giuliano. Due gli argomenti all’ordine del giorno di cui il primo di fondamentale importanza visto che era prevista l’approvazione del “Regolamento per la definizione agevolata delle ingiunzioni fiscali”. L’amministrazione ha approvato tale regolamento che prevede la rottamazione delle cartelle esattoriali notificate tra il 2000 e il 2016 e la possibilità di rateizzare il debito in cinque rate entro settembre 2018. La rottamazione delle cartelle esattoriali prevende l’azzeramento degli interessi di mora a partire da quelli maturati dopo la notifica dei tributi e delle sanzioni. Si tratta di una sorta di condono ma che non vuol dire “annullare” le cartelle che comunque vanno pagate e per farlo si può ricorrere alla rateizzazione in cinque rate. Dunque nessun annullamento delle cartelle pazze inviate dalla Soget ai commercianti e cittadini di Polla che ormai sono dallo scorso e dicembre sul piede di guerra nel tentativo di far annullare e rivedere gli importi considerati eccessivi e non conformi a quanto stabilito dai regolamenti. E proprio i regolamenti comunali su pubblicità, cosap e tari saranno al centro del consiglio comunale in programma per il prossimo 13 febbraio dove sono previste modifiche ed intergrazioni che dovrebbero in futuro impedire il ripetersi di una situazione che ha destabilizzato e continua a farlo i cittadini pollesi in queste settimane. Ora si attende la risposta ufficiale dell’Associazione dei Commercianti. 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here